NEWS

Il Napoli alla ricerca della qualificazione sul campo del Feyenoord

2017-10-17t204036z_711128806_rc1664bd2f10_rtrmadp_3_soccer-champions-mci-nap-ki5f-u43380661951877g0h-593x443corriere-web-sezioniDopo la deludente sconfitta interna nel match di campionato contro la Juventus, firmata proprio dal grande ex Gonzalo Higuain, il Napoli di Maurizio Sarri si prepara a volare in Olanda per l’ultima sfida della fase a gironi di Champions sul campo del Feyenoord di Van Bronckhorst (mercoledì ore 20,45).

Gli azzurri, per passare il turno ed ottenere così per il secondo anno di fila il pass per gli ottavi di finale della massima competizione europea per club, hanno una sola possibilità: espugnare il De Kuip di Rotterdam e sperare in una contemporanea sconfitta dello Shakhtar Donetsk in casa contro il Manchester City di Guardiola già qualificato. In caso contrario, ad entrare nelle migliori sedici squadre del Vecchio Continente assieme ai Citiziens saranno proprio gli ucraini, con il Napoli inserito nel tabellone dei sedicesimi di Europa League.

I biancorossi allenati dall’ex terzino di Arsenal e Barcellona, dal canto loro, sono romai ampiamente fuori da ogni discorso qualificazione, avendo perso tutte le gare sin qui disputate, ma vorranno senza dubbio concludere nel migliore dei modi, avanti al proprio pubblico, il cammino europeo di questa stagione, per evitare di far rimanere lo zero nella casella dei punti conquistati.

Dal punto di vista tattico il mister toscano schiererà i suoi con il classico 4-3-3, marchio di fabbrica partenopeo. Avanti a Pepe Reina, la linea difensiva dovrebbe vedere scendere in campo Maggio a destra, Elseid Hysaj a sinistra, e Chiriches con uno tra Albiol e Koulibaly al centro, col rumeno che quindi pare destinato a far rifiatare uno dei due difensori centrali titolari. In mezzo al campo, dove il solito ballottaggio sarà quello tra Jorginho e Diawara in cabina di regia, le mezzali saranno ancora una volta Allan e capitan Marek Hamsik, mentre a comporre il tridente offensivo assieme a Callejon e Mertens sarà, in sostituzione di Lorenzo Insigne, alle prese con la pubalgia, Piotr Zielinski.

Per quanto riguarda i padroni di casa, anche Van Bronckhorst proporrà un 4-3-3 speculare a quello di Sarri. Tra i pali ci sarà l’australiano Brad Jones, avanti al quale la linea a quattro sarà formata da Nieuwkoop a destra, da Van Beek e da St. Just al centro e da Haps a sinistra. In mezzo al campo fiducia al marocchino Amrabat, a Toormstra ed a Vilhena, mentre il tridente d’attacco sarà composto da Berghuis e da Larsson ai lati della punta centrale danese Nicolai Jorgensen.

Gli ultimi due precedenti del Napoli in terra olandese sono datati stagione 2010/11 e stagione 2012/13, entrambi disputati in Europa League. Nella prima occasione, i ragazzi di Mazzarri pareggiarono in casa dell’Utrecht per 3 a 3 grazie ad una tripletta del Matador Cavani, mentre nella seconda la squadra azzurra, complice un massiccio turn over operato dall’allenatore di San Vincenzo subirono una pesante sconfitta per 3 a 0 sul campo del PSV Eindhoven. Curiosità riguardo queste due sfide è che in tutte e due le circostanze i partenopei trovarono tra le fila avversarie Dries Mertens.

A dirigere la gara sarà il signor Michael Oliver; il fischietto inglese non ha mai arbitrato il Napoli, ma ha recentemente diretto un’italiana nel match di Champions tra Juventus e Sporting Lisbona.

Bruno Marchionibus

 

 

 

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi
Bruno Marchionibus
Bruno Marchionibus
Giornalista

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*



rfwbs-slide