21° GIORNATA DI CAMPIONATO PALLANUOTO SERIE A1

 

Sabato si sono svolte solo 4 partite di campionato, a causa di impegni europei: i tre posticipi saranno recuperati il 19 e 20 marzo. Nell’anticipo pareggio 5-5 al Foro Italico tra la Roma Nuoto e la RN Savona. Partita condizionata dalla paura (entrambe le formazioni gravitano in zona playout) con la Roma sempre avanti (3-1 e 5-3) ed entrambe le volte rimontata dai liguri

L’Ortigia vince 11-8 a Bogliasco contro il fanalino di coda. Vincono i siciliani, tornati in forma playoff che vengono trascinati alla vittoria da capitan Giacoppo (tripletta) e Espanol (quaterna) dopo che i padroni di casa erano risaliti sino al -1 (8-9) grazie alla tripletta di Lanzoni.

La Nuoto Catania batte 9-7 la Florentia grazie alla tripletta di Cuccovillo. Inizio promettente per la Florentia che grazie a Tomasic (tre gol) conduceva alla fine del terzo tempo per 7-5. Poi veniva fuori il Catania che grazie a Kacar e Torrisi nell’ultimo tempo effettuava il sorpasso definitivo.

Infine la Pallanuoto Trieste vince in casa con la Lazio Nuoto 9-5 (incontro trasmesso su Waterpolo Channel) e conquista punti preziosi per uscire dalla zona play out. Incontro equilibrato nei primi due tempi, poi prendoni il largo i giuliani.

Per la seria A2 lo Studio Senese Cesport perde in casa con la Roma 2007 Arvalia (10-14).
Importante vittoria per i romani in chiave playoff contro una caricata Studio Senese Cesport. Partita inizialmente equilibrata poi gli ospiti piazzano il break decisivo di tre gol con Miskovic e VittorisoTentativo di rientro dei napoletani con Di Costanzo e Saviano, ma gli ospiti ristabiliscono le distanze per il definitivo 14-10.

Pareggia in casa l’Acquachiara ATI 2000 (6-6) contro la Copral Muri Antichi.
Rimpianti per entrambe le formazioni: napoletani, avanti per tre tempi, si vedono rimontare e superare dagli ospiti, ma la squadra di Porzio recupera nel finale ed ottiene un prezioso pareggio.

La Tgroup Arechi perde 5-12 contro il Latina. Partita mai in discussione, soprattutto nei primi due tempi.

La Campolongo Hospital RN Salerno batte il Pescara in casa per 10-5. La capolista si conferma tale superando i pescaresi che resistono per tre tempi per cedere poi nell’ultimo quarto. Padroni di casa avanti 5-1 all’inizio della terza frazione. I ragazzi di Malara recuperano sino al -2 (6-4). Nell’ultimo tempo i campani dilagano con Luongo, Cupic e Dandini sino al 10-5 finale.

Claudio Russo

CLAUDIO RUSSO
Informazioni su CLAUDIO RUSSO 162 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*