A Dimaro primo incontro con i tifosi, sul palco Ancelotti con Di Lorenzo e Ghoulam

Di Lorenzo e Ghoulam per il primo applauso di una stagione molto promettente: poi arriva Re Carlo per l’incontro con il pubblico tifoso ed è un boato. Partono le domande sul mercato, ma anche sulle aspettative della nuova stagione in un’atmosfera che non si respirava più da anni. E, alla domanda di un tifoso che chiedeva se con l’arrivo di Di Lorenzo, Manolas, Elmas e magari James, questo gap con la Juve sarà colmato, Ancelotti ha risposto: “Credo non sia solo un problema di giocatori che arrivano o partono, è un problema ambientale, motivazionale, di qualità. Bisogna essere più continui, avere più entusiasmo intorno, avere uno stadio con più entusiasmo rispetto allo scorso anno aiuta a colmare il gap, è una serie di piccole cose. Un gioco più aggressivo, di qualità, un ambiente che ci sostiene di più, tutto questo fa si che il gap possa essere colmato“.

L’ambiente – e non è la prima volta cui il tecnico allude alla freddezza dello scorso anno – sarà determinante e motivazionale quando gli 11 scenderanno in campo e anche i tifosi sembrano pronti finalmente a fare la loro parte lasciandosi coinvolgere nel progetto di questo nuovo Napoli che attende con ansia i senior e i nuovi acquisti. Già venerdì torneranno Mertens, Milik, Zilienski, Hysaj, Mario Rui. Il 13 arriverà Insigne e Manolas, il 18 Meret. Fabiàn arriverà a Napoli, Allan il 7 direttamente a Miami e così anche Ospina . Koulibaly non si sa perchè non si sa quando finirà la Coppa d’Africa
Quale modulo adotterà quest’anno? . “Sarà lo stesso dello scorso anno – risponde Ancelotti – è rimasto il 4-4-2 tutto l’anno e rimarrà così anche quest’anno, alternando in fase di costruzione. Si parla tanto di sistemi, 4-4-2, 3-5-2, ma i numeri sono legati solo all’aspetto difensivo, quando la squadra non ha la palla. Noi non attacchiamo mai con quattro difensori, a volte tre o due, anche i centrocampisti a volte tre o due, a volte gli attaccanti sono quatto. La dicitura del sistema di gioco è legata solo all’aspetto difensivo, si può vedere solo e non sempre in alcune situazioni quando la palla non ce l’hai“. Situazione terzini: qualcuno andrà via?Per il momento abbiamo tre terzini a destra, Di Lorenzo, Malcuit ed Hysaj che arriverà il 12, mentre sulla sinistra due terzini che sono Mario Rui e Ghoulam. L’anno scorso per Faouzi è stato un anno di recupero, si è presentato in condizione ottimale. Non abbiamo intenzione di cedere nessuno, ma se c’è la volontà da parte di qualcuno di intraprendere altre esperienze le prenderò in considerazione”.
Arrivasse James ricoprirebbe lo stesso ruolo del Bayern? “Non so se arriva, – risponde il mister – ce lo auguriamo! Lo conosco molto bene, può giocare in qualsiasi posizione del centrocampo, dietro la punta, a destra, anche perchè a noi piace utilizzare le ali pure ma giocatori che giocano dentro al campo anche se sono esterni, il posizionamento eventuale non è problema, è molto adattabile e può giocare in tante posizioni”.
Potessi scegliere cambieressti Insigne per Icardi?No, Insigne è il capitano del Napoli e siamo tutti contenti che resti qua!“. E, a proposito di fascia, Ancelotti ha concluso: “Ci sono delle gerachie da rispettare, ma per me la fascia non è così importante, può essere capitano anche qualcuno che non ha la fascia, che è rispettato dai compagni e rappresenta un esempio. Il capitano è una responsabilità importante perchè rappresenta la squadra con il comportamento e la serietà, ma in una squadra è importante avere tanti giocatori che mostrano serietà, Faouzi potrebbe essere tranquillamente capitano in questo senso“. Ancora un avvertimento a Lorenzo, come già ebbe a ribadire durante la conferenza stampa: Lorenzo è il capitano del Napoli e il suo comportamento sarà l’arma in più di questo Napoli.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1943 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*