Al San Paolo dirige Daniele Orsato

Sarà Daniele Orsato a dirigere Napoli-Atalanta, il posticipo della 33esima giornata di serie A, in programma lunedì alle 19. Orsato sarà assistito da Di Iorio e Schenone; IV ufficiale Di Paolo; al VAR Massa con Costanzo. L’arbitro della sezione di Schio, internazionale dal 2009, è ritenuto tra i migliori del nostro campionato e conta ben 28 precedenti con il Napoli con un bilancio di 9 vittorie e 9 pareggi e 10 sconfitte. Nato a Montecchio Maggiore nel ’75, inizia giovanissimo la carriera arbitrale e nel 2006 arriva alla massima divisione in un crescendo fino alla designazione di arbitro addizionale nella squadra di Rizzoli selezionata per Euro 2016. E’ un arbitro molto stimato ma anche temuto per essere “molto bravo ma anche troppo permaloso”: in una intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, Orsato ha ammesso di ‘perseguitare’ un giocatore colpevole di proteste sguaiate, ma che negli ultimi anni è diventato più tollerante. “Certo – ha detto – talvolta ci ricasco e allora mi serve una scossa come accaduto durante una gara di Champions, quando l’assistente Stefani mi consigliò di rilassarmi. Importante è non considerarsi mai arrivato”. Resta un arbitro severo, rigido che può sbagliare com’è accaduto in tante gare, ma comunque un arbitro di grande personalità. Arriverà al San Paolo dopo una pessima prestazione in Europa League per la direzione di gara tra l’E.Francoforte e il Benfica (2-0): Orsato con l’assistente Costanzo convalida il gol di Kostic, in netto fuorigioco spianando la strada per la semifinale alla squadra tedesca. Una direzione di gara che ha certamente condizionato la partita come accadde lo scorso anno per Inter-Juventus che terminò, per suo volere, con la vittoria della Juventus per 3-2.
Per Orsato che quest’anno ha già diretto 16 gare, Napoli – Atalanta sarà la prima della stagione: le ultime, la scorsa stagione, furono Atalanta – Napoli 0-1 e Inter – Napoli 0-0
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2111 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*