Allenamento, conferenza stampa di Sarri ed in serata presentazione della squadra nell’ultima domenica a Dimaro

Allenamento mattutino per il Napoli reduce dal pareggio con il Chievo.

Esercizi fisici, scatti, palestra per qualcuno e poi la solita partitella con due formazioni mischiate ad arte da Maurizio Sarri.

Pomeriggio dedicato alla conferenza stampa del tecnico e serata con la presentazione della squadra per la gioia dei tifosi azzurri che hanno invaso, in quest’ultima domenica di ritiro, Dimaro.

Sarri ha risposto alle domande in conferenza stampa che hanno spaziato su tutti i temi d’attualità.

Il tecnico ha ringraziato il pubblico che non ha fatto mancare il suo abituale incondizionato appoggio ma ha anche detto e fatto capire che nella fase di ritiro non è facile gestire una presenza così massiccia e continua.

Sarri aspetta di tornare a Castelvolturno per riprendere in serenità e con più tranquillità il lavoro che lui e la squadra dovranno portare avanti.

E’ un professionista straordinario e meticoloso e lo dimostra anche quando con una battuta parla dell’idee che hanno abdicato rispetto ai soldi, anche se le disponibilità servono.

Ecco in sequenza alcune battute del tecnico del Napoli: su Ounas: “E’ un giovane con qualità che andrà atteso senza sovraccaricarlo di responsabilità”; sul mercato: “Come vi piace parlare di colpi, poi bisogna vedere se lo sono davvero. Il Napoli è di De Laurentiis è lui a fare le scelte societarie ed io mi adeguo”; sull’amichevole col Chievo: “E’ mancata un poco di brillantezza. Se avessi voluto una squadra al massimo non avrei fatto un determinato allenamento sulla forza al mattino”; sul campionato: “Lo scorso anno siamo arrivati terzi e ci sono due squadre, Milan ed Inter, che stanno facendo un mercato importantissimo, credo sia un’enorme cavolata dire che siamo favoriti. La stampa napoletana ci casca ed io non ci voglio cascare”; su Maksimovic: “L’operazione di investimento sul giocatore dello scorso anno è relativamente costosa visto le cifre per i difensori centrali in Europa. E’ un’operazione normale nel mercato attuale”; su Reina: “Mi fido tanto di lui, ha grandi valori morali ed attaccamento al gruppo, che non vedo il problema scadenza. Se è tranquillo sono il più contento di tutti, ma conosco l’uomo, le sue qualità e questo mi basta”; sui centrocampisti: “In questa fase della preparazione sono in netta sofferenza, ma data l’età e l’esperienza accumulata spero riescano a fare qualcosa in più dello scorso anno”; sulla difesa: “Non facciamo troppi errori ma quando poi li facciamo li paghiamo. Certo la difesa negli anni scorsi prendeva più reti ed abbiamo migliorato nelle ultime due stagioni, cercheremo di migliorare ancora ma non sarà facile”.

In sintesi queste le risposte più significative date dal tecnico che ha mostrato ancora una volta una lucidità ed un controllo della situazione che ne fanno il vero punto di riferimento.

Adesso dopo gli ultimi giorni a Dimaro Sarri ed il gruppo potranno ritornare ad allenarsi nella quiete di Castelvolturno, certamente più congeniale ad un tecnico sempre molto attento a tutti i particolari.

Giovanni Gaudiano

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*