All’Inter basta il secondo tempo per vincere contro la Lazio

L’Inter centra la settima vittoria consecutiva a San Siro contro la Lazio dell’ex Pioli e dell’ex Candreva e chiude in bellezza un difficile 2016. Non è ancora una squadra affidabile e nel primo tempo la Lazio avrebbe potuto trovarsi in vantaggio già dopo 40 secondi con un destro violento di Immobile parato dal solito Handanovic che salva i nerazzuri anche dopo venti minuti sempre su tiro di Immobile. Finisce il primo tempo e l’Inter può ben dirsi soddisfatta del risultato inchiodato (da Handanovic) sullo 0-0. Ma nel secondo tempo l’Inter scende in campo con un atteggiamento più aggressivo e al 9° Marchetti, che non è Handanovic, non riesce a bloccare un destro preciso di Banega. Due minuti dopo, su cross di D’Ambrosio, la palla arriva ad Icardi che è bravo ad anticipare De Vrij e di testa mette a segno il 2-0. Prova a reagire la Lazio con Keita appena entrato, ma il portiere nerazzurro non si fa sorprendere. Al 20°, da calcio piazzato Banega trova Icardi con un passaggio rasoterra e l’argentino trova un tiro preciso che Marchetti non trattiene. Negli ultimi minuti piccolo schow per Gabigol che viene sommerso dalle ovazioni del pubblico per una passerrella personale. La gara è stata diretta da Mazzoleni che ha raccolto un buon numero di proteste per rossi non segnalati o rigori non concessi tra cui una gomitata di D’Ambrosio  a Lulic; una trattenuta di Basta in area su Icardi ed anche di Biglia sempre su Icardi.  In classifica l’Inter raggiunge 30 punti restando al 7° posto e lasciando la Lazio a 34 punti.

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2056 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*