Altafini si illude di essere sostituito da Higuain nel ruolo di “core ‘grato”

 

images-33Josè Altafini, che Viani definì coniglio e Napoli “core ‘ngrato”,  compirà a luglio 79 anni.
Oggi in un’intervista rilasciata a La Repubblica rivela di non aver mai dimenticato l’accoglienza al San Paolo e ricorda: “ Mi hanno chiamato core ‘ngrato per una vita, a Napoli e Gonzalo Higuain sta per liberarmi da una maledizione. La prima volta che tornai al San Paolo con la maglia della Juve, fu terribile; mi fischiarono fino alla morte. Non l’ho mai dimenticato”.
E, ai microfoni di Radio Capital, quasi proseguendo in questo ricordo da rimuovere, ha dichiarato : “ Sono contento perché Higuain mi sostituirà presto: ora sarà lui core ‘ngrato, non io. Quando andai via da Napoli nessuno mi aveva chiesto di restare: non mi hanno trattenuto. Mi volevano 5 squadre e io scelsi la Juventus che giocava la Coppa dei Campioni. E hanno cominciato a chiamarmi core ‘ngrato quando segnai un gol contro il Napoli; ma per Higuain è diverso: è stato lasciato libero di decidere e lui ha scelto di andare alla Juve”.

Altafini spera dunque che Higuain possa spezzare quella che lui chiama ‘maledizione’ perché a tarda età sfuma l’utile e restano i ricordi che pesano: ma si sbaglia di grosso. Il calcio e chi lo ama, lo tramanda ai figli e nipoti come si tramandano le tradizioni. Nessuno sa come e perché a Natale si mangi il capitone, né quando sia iniziata la tradizione della pastiera a Pasqua. Altafini resterà core ‘grato, così come Quagliarella è stato, dopo anni, riabbracciato come un figlio  ingiustamente calpestato.

I contratti sono carte che fissano i denari, i vincoli, le clausole. Nessun contratto potrà mai essere firmato sulla base dei sentimenti. Quando Ferrara, Cannavaro, Lippi, Reja sono tornati al San Paolo hanno ricevuto solo applausi.

Non si illuda Altafini: Higuain, coerente con se stesso, non ha rispettato il Napoli e non rispetta l’Argentina che avrebbe dovuto giocare contro la Bolivia. E’ questione di radici che può mettere a dimora ovunque. Accanto ad Altafini, Gonzalo Higuain. Nessuna sostituzione.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2036 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*