Ancelotti: “Eravamo la terza ruota del carro, ora ci giochiamo gli ottavi”

Grande attesa e un po’ d’ansia non possono mancare alla vigilia di Napoli-Psg, una sfida non decisiva ma importante per cominciare ad avere un quadro più chiaro sul Gruppo C. Il Liverpool a Belgrado può scappare via in classifica, mentre gli azzurri e i parigini si daranno battaglia al San Paolo per la seconda posizione nel girone.

Carlo Ancelotti con la sua consueta calma ha preso parte insieme a Callejon alla conferenza stampa pre-partita. Giustamente da terza ruota del carro ora il Napoli si sta giocando il pass per gli ottavi di finale e questo rappresenta già un grande risultato. La fiducia è tanta, la determinazione contro una delle rose più attrezzate per competere in Champions anche: «Sappiamo l’importanza della gara e quello che dobbiamo fare, l’ambiente è carico al modo giusto e cercheremo di fare il meglio».

Il risultato della gara d’andata, l’attuale situazione nel girone e la disposizione del calendario non devono rappresentare una distrazione oppure influenzare la gara di domani. La partita andrà affrontata con la giusta concentrazione e una grande voglia di fare bene, senza preoccupazioni o eccessive pressioni. Il Napoli era già dato per sconfitto contro Liverpool e Psg e il campo ha sbugiardato tale pronostico: «Le grandi squadre giocano per vincere, non per fare speculazioni sulla classifica, anche perché è difficile farle. Il fatto che sia tutto equilibrato è positivo per noi, all’inizio col sorteggio non era così, eravamo la terza ruota del carro, ora siamo lì».

A Parigi il Napoli si è reso protagonista di una grande prestazione. Il pareggio subito nel finale costituisce un aspetto da perfezionare perché contro squadre di grande livello bisogna limitare al più possibile gli errori. Già la sfida del San Paolo rappresenta per gli azzurri la possibilità di completare quanto fatto al Parco dei Principi, anche se sarà una partita completamente diversa da quella di qualche settimana fa.

«All’andata diamo il peso giusto, oramai è il passato. Il risultato non ci ha premiato ma non è venuto fuori per caso.  Potevamo essere più concreti. Ora siamo concentrati su domani, sappiamo che ci attenderà un grande ambiente, una città intera che sarà pronta a supportarci. Dobbiamo fare meglio di quello che abbiamo già fatto, ossia qualcosa di straordinario per vincere» è stata l’ultima considerazione del tecnico azzurro, che è consapevole della forza di questo gruppo e nutre grande fiducia sulla possibilità di fare bottino pieno, anche grazie al sostegno di tutta la città.

A questo match sicuramente entusiasmante e denso di emozioni prenderà parte anche Callejon, fiducioso così come il suo allenatore e desideroso di far bene. Dal suo arrivo al Napoli lo spagnolo è sempre stato un punto di riferimento per i suoi compagni ed un elemento imprescindibile nei vari assetti tattici. Magari al San Paolo domani arriverà il suo primo gol stagionale: «Noi dobbiamo essere consapevoli dell’andata e rifare una bella gara, questa volta con i tre punti. Sono tranquillo, aiuto la squadra ad ogni partita, faccio assist ai compagni. Il calcio è così, quando il gol non arriva è vero che manca, poi quando arriva il primo arrivano anche gli altri. Siamo consapevoli di essere più maturi, poi il mister ci ha dato più consapevolezza. Possiamo fare grandi cose, speriamo domani di poter far bene». 

Lorenzo Gaudiano

 

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 882 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*