Aurelio De Laurentiis potrebbe firmare l’accordo per la concessione d’uso del San Paolo

“Sembra sempre impossibile fino a quando qualcuno lo fa.” L’aforisma di Nelson Mandela sembra calzare a pennello ad Aurelio De Laurentiis che martedì prossimo potrebbe firmare un accordo epocale con il Comune di Napoli ed ottenere la concessione d’uso dello Stadio San Paolo per cinque anni rinnovabili per altri cinque a 835mila euro l’anno. Sarà infatti discussa martedì 16 luglio in Consiglio Comunale la convenzione per la concessione d’uso per le stagioni 2018/19 fino al 2022/23.
L’accordo è però ancora un’ipotesi perché i revisori dei conti del Comune ritengono troppo favorevoli le condizioni prospettate alla SS Calcio Napoli e questo “potrebbe determinare anche riflessi negativi sugli equilibri economico-finanziari dell’Ente”. C’è però da sottolineare che i revisori esprimono un parere che non risulta vincolante ai fini di un accordo. Piuttosto il vero nodo resta il pagamento non riscosso dal Comune per l’uso dello stadio nelle stagioni 2016/17 e 2017/18. Si tratta di una cifra di quasi 4milioni e mezzo che rappresenta il 10 per cento sull’incasso netto delle 55 partite giocate in casa dal Napoli: una cifra che però, di fronte a posizioni più morbide da entrambe le parti, potrebbero essere dimezzate e consentire finalmente la firma ad Aurelio De Laurentiis deciso a completare il restyling del Tempio Napoletano.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1943 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*