Baggio chiama e Carletto…festeggia! Buon compleanno Mr

 

Il papà di tutti gli allenatori italiani non poteva che nascere il 19 marzo… stiamo parlando ovviamente di Carlo Mazzone, il mitico “Mr.” romano e romanista che proprio oggi raggiunge brillantemente la soglia degli 80 anni!
Meglio conosciuto come Carletto, il genuino allenatore capitolino, che a Napoli ricordano soprattutto per il suo gesto signorile del 1997 quando rifiutò l’intero ingaggio dimettendosi dopo appena quattro giornate di campionato , si accinge a ricevere la marea di auguri che con tanto amore gli giungeranno da tutta la penisola.
Tra questi, uno dei più graditi, sarà sicuramente quello di Roberto Baggio che è da sempre uno dei suoi pupilli

Durante quella avventura a Brescia, infatti, Roberto Baggio e Carletto Mazzone sono stati  una cosa sola. L’unione tra il “burbero” allenatore e la fantasia del numero dieci fece conoscere alle rondinelle il periodo più florido della loro storia, con il settimo posto conquistato nella stagione 2000/01. Fu proprio Mazzone a convincere il Divin Codino a raggiungerlo a Brescia, firmando un contratto che gli avrebbe permesso di andarsene se il tecnico fosse stato esonerato. Il Pallone d’Oro lo ricambiò con 33 reti in 3 campionati di Serie A, nonostante i tanti infortuni.
A distanza di 15 anni il legame e la stima sono ancora intatti. Così, alla vigilia dell’ottantesimo compleanno di Mazzone, Baggio ha voluto ringraziarlo con una lettera, pubblicata dal Corriere della Sera:
“Caro mister,
domani raggiungi un traguardo importante e volevo dirti quale enorme privilegio sia stato vivere insieme a te, a Brescia, tre anni della mia carriera. Ti sarò sempre grato e riconoscente, rimpiango solo di averti incontrato troppo tardi. Il legame tra di noi, però, è stato subito speciale. Ho apprezzato il Mazzone professionista e ho amato l’uomo Carlo; sei dotato di una sensibilità senza pari, da fuoriclasse. Vedo con piacere che l’Italia intera ti sta celebrando, ti meriti questo affetto perché sei un mito vero e autentico. Io ti lascio ai festeggiamenti in famiglia, so che stai bene e verrò presto a trovarti e abbracciarti. Tanti auguri Carletto, sei grande”.

Cosa possiamo aggiungere a questo commovente messaggio del codino nazionale ?Semplicemente: “Buon compleanno Carletto”.

 

Francesco Lupini

Informazioni su Redazione 1552 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*