Benevento con il cuore, Salernitana compatta

Campane in B da segno X in questa prima giornata di campionato. Al pareggio della Salernitana contro il Palermo si è aggiunto quello del Benevento contro il Lecce, sicuramente più rocambolesco e più ricco di emozioni.

Zero a zero da una parte, tre a tre dall’altra. I due volti della Campania in questa prima giornata sono testimoniati dai numeri, anche se gli avversari erano diversi: il Palermo da una parte che punterà alla promozione; il Lecce dall’altra che sogna la Serie A da neopromossa.

La sognano anche Salernitana e Benevento. I granata possono sperare dopo un’ottima campagna acquisti, anche se il gioco in fase propositiva ancora non sembra ben rodato. E’ soltanto l’inizio ed anche i rosanero, più attrezzati, non hanno brillato particolarmente.

Anche il Benevento ha cambiato tanto, a partire dall’allenatore. Tra errori individuali e colpi di fortuna i sanniti si sono trovati sotto di tre gol dinanzi ad un pubblico straordinario che ha battuto tutte le altre tifoserie nella campagna abbonamenti. La reazione è stata eccellente, merito di qualche cambio tattico e di un cuore grande quanto un grattacielo.

Volta, Ricci e Coda su rigore. I loro numeri di maglia si potrebbero proporre per un eventuale terno, perché questa sarà una delle partite più ricordate. Sarebbe inopportuno parlare di campanelli d’allarme dopo una sola giornata di campionato, anche se i movimenti della retroguardia devono essere perfezionati. Il Benevento due anni fa ha conquistato la A grazie ad una difesa solida ed arcigna. E’ importante segnare qualche gol in più, a patto che non si sacrifichi l’equilibrio.

La prova di cuore di questa sera sicuramente caricherà l’ambiente e consentirà di affrontare la prossima partita con uno spirito positivo e sereno.

Lorenzo Gaudiano

Francesco Castagna

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 974 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*