Calcio Spettacolo all’Etihad Stadium, Manchester City-Tottenham 4-3

Spettacolo all’Etihad Stadium dove il Tottenham, pur perdendo per 4-3 contro il Manchester City, passa il turno e giocherà la semifinale contro l’Ajax. Grande, grandissimo calcio che oscura quello italiano: ritmo, gioco, gol, pressing asfissiante per tutti i 96 minuti durante i quali sia Pochettino che Guardiola hanno temuto l’inferno, hanno goduto il paradiso. E Guardiola, al 93° sembrava già un angelo in volo dopo il gol di Sterling del 5-3 che avrebbe qualificato il City, quando il VAR ha detto no.

Partita indimenticabile con 4 gol in 20 minuti: al 4° Sterling, al 7° Soon, al 10° ancora Soon, al 21° Sterling e così si chiude il primo tempo sul 2-2. Inizia il secondo tempo e non cambia il ritmo sempre altissimo che porta il City, all’11° a segnare il gol del vantaggio con B. Silva. Ma il 3-2 non basta e il City accelera con frequenti break del Tottenham che si rende sempre pericoloso, ma al 59° Aguero sigla il 4-2 che qualificherebbe la squadra di Guardiola. Al 73°, però, Llorente segna il terzo gol (braccio?) con il benestare del VAR e la qualificazione ripassa al Totthenam. Non è ancora finita: 5 minuti di recupero e al terzo Sterling segna il 5-3 che fa sognare Guardiola per pochi secondi poi il buio.

Il Tottenham prosegue il cammino e il 30 aprile incontrerà l’11 che ha chiuso le porte alla Juventus. L’Ajax darà filo da torcere anche agli inglesi ma non sul piano del pressing che si equivale, magari nelle finalizzazioni ed è proprio questo aspetto – il ritmo –  rimarcato anche da Fabio Capello nell’analisi post partita:” La Juventus si allena, non gioca”: da quì il punto di partenza per voltare pagina anche su analisi legate soltanto a fatturati. All’ Etihad Stadium è finita 4-3 con una squadra qualificata ma con due vincenti.

Nell’altra partita Champions, Porto-Liverpool finita 1-4 con i gol di Manè, Salah, Firmino e Van Dijk (Militao per il Porto), poco da dire considerando anche il 2-0 della gara d’andata. La squadra di Klopp, per il secondo anno di fila, vola in semifinale di Champions dove affronterà il Barcellona.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1814 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*