Che ti succede campione ?

Nel Napoli c’è un problema: Lorenzo Insigne sembra non essere più lo stesso.
Il folletto azzurro vive un momento particolare della stagione. La gioia della recente convocazione in nazionale e dei 180 minuti giocati, la gioia di aver riportato l’Italia al gol in amichevole contro l’Inghilterra dopo tante gare a secco, ma in campionato Lorenzo appare stanco e soprattutto teso, lui napoletano che sente forse più di chiunque altro la pressione addosso: il sogno di un tricolore che non arriva oramai da troppo tempo.
Da Insigne e Mertens sono arrivati ben 8 gol in meno rispetto alla scorsa stagione, ma è il Napoli in generale ad aver segnato meno; Lorenzo nelle ultime settimane, nel disastroso marzo degli azzurri che sono riusciti a portare a casa soltanto 5 punti sui 12 disponibili, ha avuto sui suoi piedi dei palloni soltanto da spingere in rete ma non è riuscito a concretizzare, divorandosi delle occasioni incredibili che avrebbero potuto portare al successo gli azzurri. In primis contro l’Inter a Milano quando si è ritrovato da solo davanti ad Handanovic, in una delle poche occasioni azzurre, ma facendosi ipnotizzare dallo sloveno tentò un improbabile pallonetto spedendo la palla sopra la traversa nerazzurra. E in ultimo proprio a Reggio Emilia contro il Sassuolo, quando nel primo tempo ha avuto due limpide palle gol, senza riuscire a finalizzare.
In questo finale di stagione l’augurio è che possa tornare il “Magnifico” che tutta Napoli ha imparato a conoscere e ad amare, perché il tricolore passa anche dai suoi piedi, forza ragazzo!

Marco Boscia

Informazioni su Redazione 1273 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*