Club Napoli Udine: una famiglia di tifosi accomunati dall’amore sconfinato per Napoli, il Napoli e il sud Italia

Sabato sarà Udinese-Napoli e il supporto della tifoseria partenopea sicuramente non mancherà alla Dacia Arena. Di residenti partenopei nella città di Udine ce ne sono e una prova è il Club Napoli Udine: «Il Club Napoli di Udine – come ci racconta il presidente Chierchia –  nasce dalla passione di un gruppo di tifosi del Napoli Calcio residente in Friuli. Il Friuli Venezia Giulia è da sempre una regione ricca di cittadini originari dell’Italia meridionale e della Campania in particolare. Così nel 2012 un gruppo di super appassionati del Napoli Calcio si organizzò e tra mille difficoltà e sacrifici, riuscì ad offrire ai tanti tifosi residenti in regione una nuova opportunità di aggregazione e convivenza sociale».

In una sede di 100 mq nella struttura dell’Hotel Concorde ha preso forma e si riunisce attualmente il club, che conta circa 150 soci. Questo è il direttivo:  il presidente Pietrangelo Chierchia; la vicepresidente Lucia Fusco; il segretario Davide Vincenzo Cirillo; il tesoriere/cassiere Gaetano Capasso  e i consiglieri Ferdinando Luisi, Luigi Cirillo, Giuseppe Esposito, Vincenzo Comentale e Antonio Scalzo.

Naturalmente il proposito del club non è quello di fermarsi qui ma di continuare a crescere: «Attualmente il Club è ancora una piccola realtà che pian piano sta crescendo sia dal punto di vista gestionale che associativo. I suoi interessi non hanno come epicentro solo la squadra azzurra, ma anche tutto ciò che ruota intorno alla nostra magnifica città e alla sua cultura. Inoltre offre ai propri iscritti non solo calcio, ma anche diversi eventi legati alla nostra storia ed alla nostra cultura. Oggi il Club è orgoglioso di portare avanti questo importante impegno che tenta di concentrare tutti i napoletani residenti in Friuli in un’unica grande famiglia, sfruttando quel grande sentimento che ci accomuna: l’amore sconfinato per il Napoli calcio, per la città di Napoli e per tutto il meridione d’Italia».

Vivere lontano dalla propria patria non è facile per nessuno, persino per i napoletani, anche se «Udine è una cittadina tranquilla e non è difficile integrarsi con le abitudini ed i modi di fare dei cittadini autoctoni. Noi siamo una comunità molto identitaria e legata alle nostre tradizioni. Ogni volta che ci riuniamo, oltre ovviamente al calcio, coltiviamo quelle che sono le nostre abitudini culturali partendo dalla nostra cucina, dalla nostra lingua di origine, passando anche attraverso l’arte, la letteratura e la musica partenopea».

La sosta per le partite delle Nazionali di calcio è finita ed ora il campionato e le coppe europee riprenderanno a pieno regime. Questo ciclo di partite che vedrà impegnato il Napoli partirà proprio dalla sfida di Udine, un ostacolo sicuramente non facile da superare: «Partiamo dal presupposto che, se il Napoli gioca come sa fare, non può temere di essere fermata dall’Udinese, con tutto il rispetto per la compagine di mister Julio Velázquez. Detto questo, le “zebrette” friulane hanno nel proprio organico giocatori che, se non affrontati con la giusta determinazione, potrebbero creare più di un fastidio. Su tutti metterei Rodrigo de Paul. Per cui guai a prendere sotto gamba la partita».

I ricordi legati a questa sfida sono tantissimi, legati alla conquista del primo Scudetto partenopeo e al ritorno in Serie A durante la gestione De Laurentiis: «Dal 1980, anno in cui giunsi da giovanotto in Friuli, ne ho viste tante di Udinese-Napoli, una gara sempre molto sentita qui a Udine. Ma come dimenticare quel 0-3 fantastico nell’anno del primo scudetto azzurro? Doppietta di Maradona e sigillo finale di Nando De Napoli. Un tripudio per gli oltre 20mila tifosi napoletani presenti allo stadio Friuli. Ma tra i miei ricordi rimarrà indelebile anche l’incontro della famosa manita nel primo anno di Serie A della gestione De Laurentiis: doppietta di Zalayeta, poi Domizzi, Lavezzi e Sosa. Quante pietruzze dalle scarpe ha fatto togliere questa partita a noi napoletani residenti a Udine».

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 882 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*