CONTINUA IL RITIRO

Il ritiro continua e Mihajlović è sempre più vicino al Napoli.

Non c’è niente da fare, De Laurentiis è un tipo tosto e per il momento non sembra per nulla intenzionato a fare un passo indietro sul ritiro. Sarà per scaramanzia o per convincimento della validità della decisione ma tant’è… Ed è meglio che i calciatori se ne facciano una ragione e continuino a conquistare punti in campionato e in Europa. I tifosi, visti i risultati, pare che siano dalla parte del Presidente. Anche perché, a ribellarsi al piccolo sacrificio imposto dalla società, è un gruppo di ragazzi fortunati che, per praticare il “gioco” più bello del mondo, percepiscono cifre da capogiro. Cifre lontane anni luce dalle modeste realtà economiche della stragrande maggioranza dei supporters azzurri.

Ma chi proprio non l’ha mandato giù questo benedetto ritiro è Benitez. Non tanto per il fatto di non condividerne l’utilità, ma perché con la decisione adottata in prima persona dal Presidente, si è sentito commissariato. Il rapporto tra i due, a questo punto, è ormai incrinato e sembra difficilissimo che possa essere recuperato. Voci di mercato dànno per certo l’ingaggio di Mihajlović, ma se il tecnico spagnolo dovesse vincere l’Europa League o magari raggiungere il secondo o terzo posto in campionato, come sarebbe accolto dall’ambiente napoletano il bravo tecnico serbo? Una domanda, questa, alla quale tutti “sogniamo” di dare presto una risposta…

Roberto Rey

 

 

Informazioni su Redazione 1599 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*