Coppa America: Colombia terza, Usa in crescita

Carlos Bacca realizza il gol vittoria della Colombia nella finale per il terzo posto contro gli Usa

L’attesa per la partita che stanotte assegnerà la Copa del Centenario è grande. Argentina e Cile si affronteranno in una gara dove non si contano i duelli e dove gli attacchi hanno sin qui fatto molto bene.

Tata Martino ha recuperato sia Di Maria che Augusto Fernandez mentre l’argentino Pizzi ritroverà Vidal, che ha scontato la squalifica saltando la semifinale, ma potrebbe dover fare ancora a meno a centrocampo di  Marcelo Diaz.

Le due formazioni si sono già affrontate in questa Coppa America nella prima gara del girone. Prevalse l’Argentina molto più nettamente di quanto dica il risultato finale di 2 a 1 a suo vantaggio.

La finale, però, è una gara particolare e gli uomini di Martino dovranno cancellare quel precedente anche perché i cileni non mollano mai.

Nel frattempo stanotte la Colombia si è aggiudicata la finale per terzo posto battendo nuovamente gli Usa, già superati per 2 a 0 nella gara inaugurale della manifestazione.

Il festoso e colorato tifo colombiano che ha accompagnato la squadra durante tutta la manifestazione
Il festoso e colorato tifo colombiano che ha accompagnato la squadra durante tutta la manifestazione

Questa volta gli uomini di Pekerman hanno prevalso solo per 1 a 0 con Bacca tornato al gol.

La gara in effetti è stata piuttosto equilibrata sia nel gioco che nell’occasioni. Alla maggior classe dei colombiani gli statunitensi hanno opposto una buonissima organizzazione di gioco con spunti personali di rilievo.

La differenza l’hanno fatta in pratica un paio di errori di Wood, il ventitreenne attaccante americano ha fallito in un paio di occasioni prima il vantaggio e poi il pareggio.

Il resto lo hanno fatto i pali, una traversa di Cuadrado per la Colombia ed un palo proprio di Wood, ed i portieri Howard e Ospina entrambi autori di alcuni interventi decisivi.

La partita è stata bella, forse guastata solo un po’ dalla mezza rissa finale, nei minuti di recupero, che è costata l’espulsione allo statunitense Orozco ed al colombiano Arias.

Buona la prestazione di James Rodriguez tra i colombiani e di Dempsey per gli americani.

Ospina ha parato una punizione proprio di Dempsey che avrebbe potuto rimettere tutto in discussione.

Jurgen Klinsmann, in America sperano rimanga alla guida della nazionale
Jurgen Klinsmann, in America sperano rimanga alla guida della nazionale

Gli Usa di Klinsmann finiscono terzi eguagliando il loro miglior risultato in Coppa America. Forse si potrebbe pensare ad un pizzico di delusione, ma invece si è vista all’opera una buona squadra, con innesti di alcuni interessanti giovani e con un movimento calcistico che in America è in forte crescita. Il tedesco, che oramai vive in California, dovrebbe essere confermato alla guida tecnica per continuare il suo lavoro, anche se alcune voci, non confermate, lo vorrebbero di ritorno in Europa con destinazione Premier League.

Giovanni Gaudiano

 

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*