DEBUTTO DELLE ROMANE

Solo un pareggio per la Roma che non brilla e vittoria per la Lazio che rischia il pareggio nei minuti finali

Finisce in parità Verona – Roma: e per i giallorossi il rimpianto di aver fallito a due minuti il gol della vittoria. E tuttavia, nell’analisi dei 94 minuti, la Roma può dire d’aver guadagnato un punto. Interessante nel nuovo assetto d’attacco l’inserimento di Dzeko che non riesce però a incidere più di tanto in un gioco prevedibile e senza idee. Male la difesa con Castan lontano da una condizione accettabile. Peggiore in campo Torosidis e anche De Rossi non brilla trovandosi o a dover badare alla difesa o a far salire la squadra per lanciare uno spento Gervinho e un Salah molto legnoso. Merito comunque anche di Mandorlini che non si lascia intimorire dalla Roma e riesce a chiudere bene tutti i varchi quando la Roma pressa, ma a sfruttare il contropiede con un Hallfredsson in più che risulta il migliore in campo. In cinque minuti si apre e si chiude il risultato: al gol di Jankovic risponde Florenzi che riesce a rendere meno amaro il pandoro.

Lazio - Bologna calcio campionato Serie A 2015-2016.All’Olimpico debutta la Lazio che nel primo tempo gioca con l’entusiasmo della vittoria al preliminare champions e nel secondo tempo con il timore del preliminare champions. Dopo mezz’ora di gioco i ragazzi di Pioli sembrano avviati ad una goleada ed anche Delio Rossi appare sconsolato. Il Bologna è timido e non ha capito ancora che è tornato in A. Biglia prima e il giovane, interessante Kishna poi fissano il 2 – 0 e cominciano a pensare all’incontro di mercoledì. Il Bologna ha il tempo di organizzare il suo gioco e sul finire del primo tempo accorcia con un gol di Mancosu che consente al Bologna di competere da pari a pari per tutto il secondo tempo. Risultato giusto alla fine ma che mette in risalto le difficoltà della Lazio alle prese con molti infortunati, tra cui anche Biglia, in un momento in cui dovrebbe poter contare su tutti per proseguire nell’avventura europea. Per il Bologna Delio Rossi dovrà usare la bacchetta (magica) per ricordare ad Acquafresca che per quello che non fa, è pure pagato: e dovrà recuperare Destro all’autostima perché il suo apporto potrebbe salvare la squadra.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2095 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*