DOMENICA SERA SFIDA AL TORINO DI VENTURA

Con il passaggio agli ottavi di Europa League in tasca, il Napoli di Rafa Benitez si prepara a riconcentrarsi sul campionato con la sfida al Toro di Giampiero Ventura (Domenica, ore 20:45), ed a proseguire l’assalto al secondo posto della Roma, al momento distante solo tre punti.
Logo_TORINOI granata, reduci dall’impresa di Bilbao (prima squadra italiana a vincere in terra basca), scenderanno senza dubbio in campo con il morale alle stelle e la voglia di continuare la serie di risultati positivi che lo hanno rilanciato nelle zone alte della graduatoria, ma gli azzurri avranno l’obbligo di presentarsi all’Olimpico con l’obiettivo di ottenere i tre punti, considerando anche che la Roma è attesa dal complicato impegno casalingo contro la Juventus capolista.
Dal punto di vista tattico Ventura, che fu il primo allenatore partenopeo dell’era De Laurentiis, dovrebbe schierare i suoi con un 3-5-2. In porta ci sarà Padelli, tornato titolare dopo la cessione di Gillet al Catania; avanti a lui la linea a 3 sarà composta da Maksimovic, da capitan Glik, difensore goleador, e da uno tra Moretti e Bovo. Sulle corsie laterali spazio a Bruno Peres a destra ed a Darmian, autore del gol decisivo al San Mames giovedì, a sinistra. In mezzo al campo ci saranno Benassi, Gazzi e Farnerud, quest’ultimo in ballottaggio con El Kaddouri. In attacco favoriti a partire dal primo minuto sono Maxi Lopez e l’ex Fabio Quagliarella, in rete anche all’andata, con Amauri e Martinez pronti a far rifiatare la coppia titolare.
Per quanto riguarda il Napoli solito 4-2-3-1 targato Benitez. Tra i pali confermato Mariano Andujar, mentre in difesa spazio a Maggio a destra, a Strinic a sinistra, ed alla coppia centrale Albiol-Koulibaly. Il duo di centrocampo dovrebbe essere composto da Gargano e David Lopez, al rientro dopo il turno di riposo europeo. In attacco, invece, i favoriti a supportare Gonzalo Higuain sono Callejon, Marek Hamsik e Manolo Gabbiadini.
Dal ritorno in Serie A del Napoli sono 4 i precedenti tra Toro ed azzurri in Piemonte; il bilancio è di 2 vittorie per i padroni di casa e 2 successi per i partenopei. Da ricordare il 5-3 del 2013, siglato da una tripletta di Dzemaili ed una doppietta di Cavani, e l’1-0 della scorsa stagione, ottenuto grazie a d una rete di Higuain all’ultimo secondo.
Ad arbitrare l’incontro sarà Massimiliano Irrati di Pistoia, con cui il Napoli ha un bilancio di 1 vittoria ed 1 pareggio nei due precedenti.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 952 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*