DOMENICA SERA SFIDA ALLA SAMPDORIA

Dopo la qualificazione per le semifinali di Europa League (sfida al Dnipro il 7 e 14 Maggio prossimi) il Napoli di Benitez si prepara ad affrontare la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic nel posticipo della trentaduesima giornata di campionato (domenica, Stadio San Paolo ore 20:45).
Stemma_SAMPIl match tra partenopei e doriani assume un’importanza fondamentale per entrambe le squadre; gli azzurri infatti hanno bisogno di dare continuità alle vittorie ottenute contro Fiorentina e Cagliari, per rilanciare l’assalto a Lazio e Roma (attesa sabato dalla non semplice trasferta di San Siro contro l’Inter), mentre per i blucerchiati la sfida del San Paolo rappresenta un treno da non perdere per restare attaccati alle posizioni della classifica che valgono la qualificazione alle Coppe europee della prossima stagione.
Dal punto di vista tattico Mihajlovic, accostato in settimana proprio al Napoli nel caso in cui Benitez dovesse lasciare il Golfo, schiererà i suoi con un 4-3-3. Tra i pali ci sarà Viviano, avanti al quale la linea a quattro sarà composta da De Silvestri a destra, da Silvestre e dall’under 21 Romagnoli al centro, e da uno tra Mesbah, titolare nelle ultime giornate, e Regini a sinistra. A centrocampo, ad affiancare capitan Palombo, ci saranno con ogni probabilità Obiang e Soriano, mentre in attacco, dove sicuri del posto sono Eder ed il grande colpo del mercato di gennaio Samuel Eto’ò, si giocano una maglia da titolare Stefano Okaka e Luis Muriel, anche lui arrivato a Genova a metà stagione.
Per quanto riguarda il Napoli Rafa Benitez farà scendere in campo i suoi con il solito 4-2-3-1. In porta ci sarà Andujar, autore anche contro il Wolfsburg di un paio di ottimi interventi; in difesa spazio ad Henrique sulla corsia destra, dove è squalificato Christian Maggio, ad Albiol e ad uno tra Koulibaly e Britos al centro, ed a Strinic sull’out sinistro. In mediana sembrano favoriti a partire dal primo minuto ancora una volta Inler e David Lopez, scesi in campo anche in Europa League. In avanti, a sostegno di Higuain, ci saranno con ogni probabilità Callejon e Marek Hamsik; a giocarsi l’ultimo posto a disposizione nell’undici titolare, come al solito, saranno Insigne, Mertens e Manolo Gabbiadini, grande ex della sfida.
Dal ritorno in Serie A degli azzurri sono sei i precedenti tra Napoli e Sampdoria a Fuorigrotta; il bilancio è di cinque vittorie per i padroni di casa, tra cui il 2-0 firmato da una doppietta di Mertens lo scorso anno, ed un solo pareggio, lo 0-0 che nel febbraio 2013 spense gli entusiasmi di una possibile rimonta scudetto sulla Juve di Conte. Da ricordare tra i successi partenopei anche il 2-0 del 2007/08, partita in cui Marek Hamsik trovò il primo gol in maglia azzurra in Serie A, ed il 4-0 del gennaio 2011, quando a segno andarono ancora una volta lo slovacco e Cavani con una tripletta.
A dirigere l’incontro sarà Doveri di Roma, coadiuvato dagli assistenti Tonolini e De Pinto.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 953 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*