DOMENICA SFIDA AL CHIEVO DI CORINI

Esordio casalingo in questa stagione per gli uomini di Rafa Benitez, che domenica affronteranno al San Paolo il Chievo, nel match in programma alle ore 15.CHIEVO
La squadra di Corini, quest’anno partito alla guida dei clivensi da inizio stagione dopo essere subentrato nelle ultime due annate a Di Carlo prima ed a Sannino poi, è reduce dalla sconfitta interna con la Juventus per 1-0, e si presenterà a Fuorigrotta per cercare di ottenere i primi punti di questo campionato.
Curiosamente anche nella scorsa stagione la sfida tra partenopei e veronesi andò in scena alla seconda giornata; in quell’occasione, match giocato al Bentegodi, Gonzalo Higuain mise a segno la sua prima rete ufficiale in Italia.
Dal punto di vista tattico Corini dovrebbe presentarsi a Napoli con un 4-3-1-2. In porta ci sarà il giovane Bardi, reduce dalla qualificazione agli spareggi per gli Europei di categoria con l’under 21 azzurra; avanti a lui la linea a 4 dovrebbe essere composta da Frey a destra, da Biraghi a sinistra (anche lui tornato dalle sfide con gli azzurrini di Di Biagio), e dall’esperta coppia centrale Cesar-Dainelli. A centrocampo è in forte dubbio Schelotto, a causa di una tendinite alla caviglia destra, cosicchè a partire dal primo minuto dovrebbero essere Izco, Hetemaj, ed uno tra Mangani, Cofie e Radovanovic. Ad agire dietro le punte ci sarà lo sloveno Birsa; in avanti spazio a Maxi Lopez, che sarà affiancato con ogni probabilità da Alberto Paloschi.
Ancora poche certezze invece sulla formazione azzurra, dato che sarà importante valutare la condizione fisica dei tanti giocatori rientrati in settimana dagli impegni con le nazionali. Dovrebbe farcela a partire dal primo minuto Gonzalo Higuain, che pare aver superato il problema fisico che lo aveva costretto a dare forfait per l’amichevole della sua Argentina con la Germania. La linea difensiva avanti a Rafael con ogni probabilità sarà la stessa vista contro il Genoa quindici giorni fa, con Maggio, Albiol, Koulibaly e Zuniga, mentre a centrocampo potrebbe esserci l’esordio dal primo minuto dell’olandese De Guzman, match winner a Marassi; solito ballottaggio Insigne-Mertens infine per una maglia da titolare sulla trequarti affianco ad Hamsik ed a Callejon.
In Serie A sono sei i precedenti tra il Napoli ed i veneti, con un bilancio di 4 vittorie per i campani, 1 successo per la squadra di Verona, ed 1 pareggio, quello per 1-1 dello scorso febbraio, con reti di Gennaro Sardo e di Raul Albiol.
Per i partenopei sarà fondamentale trovare i 3 punti, per rimanere a punteggio pieno e spegnere sul nascere le polemiche che stanno sorgendo intorno all’ambiente azzurro; inoltre il gruppo di Benitez in questa stagione dovrà dimostrare di aver raggiunto quella maturità necessaria a non lasciare per strada punti contro le cosiddette “piccole”, soprattutto tra le mura amiche, come troppo spesso è successo nello scorso campionato.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*