E’ ricominciato il campionato di pallanuoto

 

E’ ricominciato sabato 5 il massimo campionato di pallanuoto con tre squadre campane alla griglia di partenza: Posillipo, Canottieri e la RN Salerno, neopromossa.

Cambia la formula con la reintroduzione dei playoff scudetto e con assegnazione del titolo nello scontro diretto tra le prime due classificate al termine della stagione. Il terzo posto, ultimo utile per partecipare alla Champions League, sarà assegnato dallo scontro diretto tra terza e quarta classificata. Il quinto posto, ultimo utile per partecipare alla Euro Cup sarà assegnato in base alla classifica finale al termine della stagione regolare. L’ultima classificata retrocederà direttamente in serie A2, mentre la seconda retrocessione sarà determinata dallo scontro diretto tra la 12° e la 13°classificata, a meno che non vi siano 10 o più punti di differenza il che porterebbe alla retrocessione diretta della 13° classificata. I playoff ed i playout si disputeranno al meglio delle tre partite.

Il prossimo campionato parte con le nuove regole che a detta degli addetti ai lavori, dovrebbe favorire il gioco meno muscolare a favore dell’estro e della tecnica. Del resto la finale mondiale tra Italia e Spagna non può che confermare il concetto. Favoritissimo il Recco che continua ad investire mentre le altre contendenti più accreditate (Brescia e Sport Management) hanno leggermente allentanto il tiro riducendo sensibilmente le spese.

A Casoria la Canottieri Napoli di C. Andrè pareggia con il Savona 8-8. Partita equilibrata con il nazionale canadese Halajian in evidenza (doppietta) davanti al suo allenatore Pino Porzio in tribuna. Nel quarto tempo bel recupero per i napoletani che recuperano 2 gol di svantaggio (6-8) con Esposito e Borrelli.

Perde il Posillipo contro la Roma Nuoto in trasferta per 13-12 al termine di un incontro equilibratissimo e ben giocato, con tanti gol realizzati da giovani. Subito sul 3-0 la Roma ma la squadra posillipina non perde la testa e con calma recupera tutto il gap con Saccoia, Parrella e Mattiello. Dopo il 4-3 realizzato da Camilleri per i padroni di casa, il Posillipo fa altri tre gol a uomini pari con Jodice, Ricci e M. Di Martire 4-6 per i posillipini a metà gara. Nella terza frazione la Roma va a segno 3 volte con l’uomo in più (Tartaro, Faraglia e Spione) e un rigore con Camilleri, il Posillipo risponde con Parrella dal lato cattivo, Mattiello, Di Martire ed ancora Mattiello. Quarto tempo ricco di gol e capovolgimenti di fronte con la Roma che torna in vantaggio che mantiene faticosamente sino alla fine.

La RN Salerno perde in casa 4-13 con la corazzata Brescia, dinanzi ad una piscina del Torrione gremita per festeggiare il ritorno in serie A1 della squadra. Dopo il vantaggio iniziale della RN Salerno con Luongo prendono il largoi breciani e vincono la partita facilmente.

Nelle altre partite l’Ortigia batte 7-6 il Quinto Genova con gol su rigore di Valentino Gallo a 4″ dal termine. Stravince a Firenze il Recco (3-21) contro una formazione imbottita di giovani. I liguri, che chiudono il primo quarto per 6-1 sfruttando tutte le superiorità numeriche e le ingenuità dei ragazzi di Tofani. Vince di misura lo Sport Management contro la Talimar in trasferta per 10-9 e vince in casa la Pallanuoto Trieste (13-11) contro la Lazio.

Claudio Russo

CLAUDIO RUSSO
Informazioni su CLAUDIO RUSSO 147 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*