Ecco come si presenta la Serie A 2017-2018 ai nastri di partenza

seriealogoPrenderà il via il 20 agosto prossimo il Campionato di calcio 2017/18 con il debutto delle neopromosse Spal, Verona e Benevento alla sua prima esperienza assoluta in serie A. Molte le novità decise dalla Lega Serie A a iniziare dalla sosta invernale prevista dal 7 al 20 gennaio decidendo così di giocare durante le vacanze natalizie, ovvero il 23 e 30 dicembre e il 6 gennaio. Inoltre sono previsti tre turni settimanali feriali (20 settembre, 25 ottobre e 18 aprile) per concludere il campionato il 20 maggio 2018 e consentire i tempi di preparazione al Mondiale in Russia.

Con la retrocessione del Palermo, del Pescara e dell’Empoli e la promozione della Spal, dell’Hellas Verona e del Benevento, cambia la nuova geografia della Serie A: scompare la Trinacria che non riesce a risalire la china lasciando anche il Catania in Lega Pro e non va meglio alla Puglia ancora con il Bari in serie B raggiunto però dal Foggia ma con il Lecce eliminato ai play off della Lega Pro. Resta in A il Crotone, unica a rappresentare la Calabria con la Reggina, il Catanzaro e il Cosenza ancora in Lega Pro.

Anche l’Abruzzo scompare dalla geo-calcio del prossimo campionato, né l’Umbria, le Marche e il Molise saranno rappresentate. Un segnale di facile lettura sul significato di “calcio&finanza” e in tale ottica è grande la soddisfazione della Campania che giocherà con due squadre nel massimo campionato nella sottile speranza che si crei un’alleanza morale che troppo spesso è mancata, in generale nel Sud.

Da segnalare, infine, la giusta rivalutazione degli allenatori italiani. Su 20 squadre, infatti, solo 2 saranno guidate da tecnici stranieri: il Torino da Mihajlovic e il Genoa da Juric.

Beatrice Rey

BEATRICE REY
Informazioni su BEATRICE REY 96 Articoli
Collaboratrice

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*