Edin Dzeko rinnova con la Roma, James bloccato dal Real e Icardi?

La Roma gioca in contropiede lasciando Dzeko solo in porta che segna un gol vincente: il rinnovo del bosniaco con la Roma è arrivato ieri chiudendo di fatto le porte a Icardi e a Higuain che resta un surplus di lusso per la Juve. Campo aperto per Icardi, con De Laurentiis seduto sulla sponda di Posillipo ad attendere gli eventi: l’offerta è stata fatta e chissà che Milik non possa interessare Antonio Conte. C’è tempo e Llorente resta una valida alternativa non dovesse andare a buon fine la strada per Maurito.

Sul fronte spagnolo: “James è in forma e sono felice di averlo nel roster. Mi accontento di quello che ho. I giocatori qui sono ciò che ci interessa”, Zinedine Zidane, ha calato il capo (almeno a parole) di fronte al volere di Perez e, in conferenza stampa, ha ammesso un suo dietro-front. Sembrerebbe finito così il lungo braccio di ferro tra il Presidente del Napoli e il Presidente del Real Madrid : l’uno, non convinto dell’operazione che comunque avrebbe portato avanti se fosse stata accettata la formula del prestito com’era stato per il Bayern. L’altro che non ha interessi a incassare pochi spiccioli per un prestito con il rischio che James torni alla base con un anno in più. Anche “ Marca” sottolinea che oggi il colombiano, rimasto fuori da tutte le amichevoli, potrebbe entrare nelle rotazioni come sesto centrocampista dietro Modric, Isco, Valverde, Casemiro e Kroos ma, in ogni caso è stato convocato per la prima gara di Liga contro il Celta assieme a Bale.

Eppure in tanti sono convinti che il mercato debba subire altri sviluppi su più fronti, primo fra tutti l’Atletico Madrid che ha visto sfumare la trattativa per Rodrigo, data per certa e che potrebbe piombare nuovamente su James vista la situazione intorno ad Angel Correa promesso al Milan. Mai come in questa sessione estenuante di mercato, tutte le bocce restano ferme o quasi, l’una legata all’altra, creando aspettative e delusioni. Sul sito “ ilBiancoNero” si legge: “Nella serata di ieri Mathias Pogba, fratello di Paul, ha annunciato che il centrocampista francese vuole lasciare il Manchester United e che, almeno fino al prossimo 2 settembre, tutto è possibile. La Juventus sogna il suo ritorno a Torino, mentre il Real Madrid vuole soddisfare la richiesta di Zinedine Zidane per rinforzare il reparto di centrocampo. E Pogba, da parte sua, ha condiviso la foto di Mathias a El Chiringuito tramite le proprie Instagram Stories. Che sia un ulteriore indizio di mercato?

Ma nel mercato del Napoli c’è un altro aspetto, poco considerato dalla tifoseria, ovvero le regole del tesseramento. Paolo Del Genio, in un post su FB del 14 agosto, scrive: “Sembra giusto chiarire alcuni aspetti relativi alla possibilità, regole alla mano, di tesserare o meno alcuni calciatori. Per farla semplice, nei 17 posti per gli stranieri, il Napoli ha al momento un solo posto libero: con la cessione probabilissima di Ounas diventano due, uno è per lozano, un altro per uno tra James e Llorente mentre icardi entrerebbe nei 4 di formazione italiana quindi nessun problema per lui eventualmente. Il problema ci sarebbe se dopo lozano il Napoli volesse chiudere per James e llorente. In questo caso, cioè se il Napoli avesse in squadra Lozano, James e Llorente, sarebbe necessaria la cessione di uno tra Mertens, Callejon, Milik, Younes, Maksimovic, Chiriches, Malcuit, Mario Rui o anche Karnezis volendo; la cessione di Hysaj invece non serve per questo discorso in quanto l’abanese rientra negli slot per calciatori di formazione italiana.”

Un gioco a scacchi che spiega anche l’attendismo di De Laurentiis che mai come in questo mercato ha finora azzeccato le mosse giuste. Si attende ora lo scacco matto.
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2036 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*