Fiorentina, Roma ed Inter tengono il passo. Sassuolo torna alla vittoria

juveIn attesa della partita di domani sera tra Napoli e Milan che stabilirà se in testa alla classifica torneranno gli azzurri oppure rimarrà la Juventus, la 26^ giornata non ha apportato particolari cambiamenti alla classifica. La striscia positiva dei bianconeri si è conclusa dopo 15 successi grazie ad un buon Bologna che al Dall’Ara ha bloccato la Vecchia Signora sullo zero a zero. La conduzione tecnica sicuramente non è stata delle migliori: la mancata ammonizione a Bonucci, che avrebbe saltato la sfida contro l’Inter, per fallo su Destro, il doppio fallo di mano dello stesso Bonucci e Marchisio su una giocata di Giaccherini giudicato involontario, le mancate ammonizioni a Destro e Taider e il fuorigioco inesistente fischiato alla Juventus in occasione di un calcio d’angolo nel secondo tempo. È da errori di tal genere che si può rischiare in altre occasioni di condizionare l’andamento di una gara. Purtroppo però fa parte del gioco e non sarebbe più domenica se non si discutesse della cattiva preparazione degli arbitri.

kalinicA sei punti dal primo posto al momento si trova la Fiorentina che ha vinto sul campo dell’Atalanta. Senza Borja Valero, subentrato nella ripresa, la squadra di Sousa ha saputo contenere l’aggressività bergamasca riuscendo a sbloccare la partita con Fernandez e Tello, entrambi baciati dalla fortuna. Il cileno ha indovinato un colpo di testa difficile da ripetere; lo spagnolo nell’uno contro uno contro Sportiello ha sbagliato il primo tiro e sul rimpallo è riuscito a correggere in rete. Primo gol nel 2016 per Kalinic che ha dovuto solo appoggiare in porta un grande assist di Valero. Per l’Atalanta è l’undicesimo risultato negativo consecutivo che desterà sicuramente qualche preoccupazione.

Nonostante il caos scoppiato tra Totti e Spalletti con il giocatore che ha lasciato il ritiro su richiesta probabilmente del tecnico, la Roma all’Olimpico si è imposta sul Palermo per 5 a 0 centrando il quinto successo consecutivo. Doppietta di Dzeko e di Salah più la rete di Keita, gol che ricandidano i giallorossi non solo al secondo posto ma anche a qualcosa di più grande. Si spera che Zamparini nella notte non pensi all’esonero dell’appena rientrato Iachini. Oramai il giocattolo l’ha rotto e pretendere che venga aggiustato in un niente di certo non è cosa buona e giusta.

FC Internazionale Milano v UC Sampdoria - Serie ABene anche l’Inter che ha battuto in scioltezza una Sampdoria sempre più in crisi. Due gol su calcio d’angolo con D’Ambrosio e Miranda e una rete di Icardi su svirgolata dei difensori doriani. Il ritiro voluto da Mancini forse è servito a qualcosa, anche se ogni settimana il tecnico nerazzurro ha qualche nuovo desiderio da manifestare alla sua società, rivelandosi una personalità decisamente irrequieta e volubile, soprattutto nella programmazione e nella scelta dei calciatori da acquistare. L’arrivo di Montella alla Samp non ha portato gli effetti sperati. Era davvero difficile da pensare che il tecnico di Pomigliano avrebbe fatto peggio di Walter Zenga.

toniNella salvezza sta cominciando a credere anche il Verona che trionfa nel derby contro il Chievo. Toni, Pazzini e Ionita grazie ai gol e alle prestazioni stanno tenendo in piedi una squadra che compirebbe davvero un miracolo se riuscisse ad evitare a fine anno la retrocessione. Il Genoa ha vinto in rimonta in casa contro l’Udinese. Con Adnan è arrivato il primo gol iraniano della Serie A. Cerci su rigore, Laxalt e il penalty parato da Perin dopo l’errore sul vantaggio friulano hanno regalato alla vittoria ai grifoni che pian piano stanno risalendo la classifica. La squadra di Colantuono è in grande difficoltà e rischia seriamente di trovarsi coinvolta nella lotta per non retrocedere. Buon pareggio invece per il Carpi a Torino, dove la tifoseria ha esposto uno striscione rivolto a Ventura la cui interpretazione è abbastanza incerta: gratitudine verso l’allenatore con latente richiesta di lasciare la panchina a fine anno?

berardi defrelIl Sassuolo non vinceva in casa dal mese di novembre. Contro l’Empoli in una sfida 10 contro 10 per espulsioni dall’una e dall’altra parte gli emiliani hanno ritrovato la via del successo grazie ad una splendida rete di Berardi ed alla doppietta di Defrel, che hanno risposto all’iniziale vantaggio di Zielinski. Il rigore concesso ai toscani e trasformato dal solito Maccarone non doveva essere assegnato perché Piu il fallo l’aveva subito fuori area. Anche per Valeri ci sarebbe bisogno di una giornata di riposo, visto che le sue conduzioni arbitrali stanno lasciando abbastanza a desiderare. Pareggio a reti bianche tra Frosinone e Lazio al Matusa in un derby con poche emozioni. I ciociari hanno fallito l’opportunità di agganciare la Samp in classifica, anche se la prossima settimana ci sarà lo scontro diretto. I biancocelesti, un po’ stanchi per la partita contro il Galatasaray, con la testa probabilmente erano già al match che deciderà il passaggio del turno giovedì prossimo. In campionato sarà difficile fare meglio di così.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 987 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*