Fognini domina Del Potro in finale a Los Cabos e si aggiudica il terzo titolo stagionale

Fabio Fognini

Fabio Fognini non si ferma più e, a sole due settimane dalla vittoria a Bastad, mette in bacheca l’ottavo titolo di singolare in carriera trionfando nell’ATP 250 di Los Cabos (Messico) contro l’argentino Juan Martin Del Potro, aggiudicandosi così il primo torneo lontano dall’amata terra rossa e vincendo per la prima volta in carriera una finale contro un top ten.

Il tabellone messicano, a dir la verità, aveva riservato sin dall’avvio della settimana poche sorprese, con il vincitore dello US Open del 2009 ed il tennista di Arma di Taggia, rispettivamente teste di serie numero 1 e 2 del seeding, arrivati all’atto finale del torneo senza patire più di tanto.

Il match di ieri, tuttavia, sembrava dover riservare i favori del pronostico in maniera abbastanza netta all’argentino, alla sua miglior stagione dopo i tanti, troppi problemi fisici che nel corso degli anni ne hanno frenato l’ascesa. Del Potro, infatti, è giocatore che proprio sul cemento ha sempre saputo valorizzare al massimo il suo gioco, basato principalmente su un gran servizio ed un dritto, giocato con un’apertura molto caratterizzante, che difficilmente lascia scampo ai suoi avversari.

Fabio, però, ha mostrato ancora una volta come i cali di concentrazione ed i momenti di nervosismo che hanno spesso limitato le prestazioni del numero uno azzurro siano negli ultimi mesi solamente un ricordo. L’italiano, che grazie al risultato di Los Cabos è tornato alla quattordicesima posizione delle classifiche mondiali, a solamente un centinaio di punti dal suo best ranking (13), si è infatti subito trovato sotto 3 games a 0 nel primo set, ma, senza disunirsi, ha immediatamente dato inizio alla rimonta, conquistando come se nulla fosse quattro giochi di fila, prima di aggiudicarsi il parziale per 6 a 4.

Nella seconda partita, poi, Fognini ha praticamente dominato la scena non dando mai l’impressione di poter dare a Delpo la chance di rientrare nell’incontro. 6 a 2 il risultato finale, con il ligure che di fatto, dal quarto gioco del match in poi, ha realizzato un impressionante parziale di 12 games a 3 in suo favore, dato che diventa ancora più clamoroso se si tiene conto del valore assoluto dell’avversario e della superficie sulla quale si giocava.

Il nostro portacolori si presenta così nel migliore dei modi ai nastri di partenza della stagione sul cemento americano, nella quale il sanremese darà senza dubbio l’assalto alla sua miglior classifica prima, ed alla top ten poi, risultato che rimane l’obiettivo principale di Fognini e del suo coach Franco Davin, come dichiarato dallo stesso Fabio in una recente intervista ai microfoni di Sky Sport.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*