Francia e Belgio avanti, Uruguay e Brasile a casa

Sarà una squadra europea a sollevare il trofeo di questi mondiali in Russia. Uruguay e Brasile erano le ultime squadre superstiti del Sud America ed anche loro dopo stasera possono fare ritorno nella loro terra per un periodo di meritato riposo.

La Francia ha avuto vita facile contro l’Uruguay mutilo di Matador Cavani, il Belgio pure contro un Brasile senza equilibrio per l’assenza di Casemiro a centrocampo. Delle due squadre che si sfideranno in semifinale sicuramente più convincente è stata la prova dei Diavoli Rossi, che in contropiede hanno agito liberamente senza nessun verdeoro che riuscisse a limitare la loro qualità e velocità. Les Bleus hanno avuto la meglio grazie ad una rete su calcio piazzato e ad una papera dell’uruguagio Muslera, che non sembrava particolarmente in giornata.

Deschamps da una parte, Martinez dall’altra hanno potuto contare su organici di alto livello. La giovane età di buona parte dei calciatori in questione può essere la testimonianza del fatto che puntare sui settori giovanili alla fine paga sempre. Soltanto una delle due potrà puntare alla conquista del Mondiale, ma essere arrivati in semifinale rappresenta di per sé già un successo.

Uruguay e Brasile hanno avuto una sorte simile, ma diversa al tempo stesso. Le due pesanti assenze hanno condizionato le rispettive gare, ma probabilmente rispetto ad una sfortunata Albiceleste i Verdeoro hanno avuto maggiori responsabilità. La partita con il Belgio è stata disputata nel peggiore dei modi dal punto di vista tattico, complice anche la forza dell’avversario che non va sminuita. L’Uruguay di Tabarez, invece, puntava tutto sulla solidità della retroguardia, che oggi non ha funzionato efficacemente. L’assenza di Cavani ha determinato la scarsa pericolosità offensiva degli uruguagi e l’annullamento di Suarez, che sembrava avesse perso la bussola nel bel mezzo di una foresta molto fitta e senza tanta luce.

Dispiace per i due ct Tabarez e Tite che hanno lavorato duramente per portare le loro selezioni fino a questo punto e che avrebbero potuto con qualche episodio favorevole andare anche oltre. Domani toccherà alle altre quattro europee misurarsi per definire l’altra semifinale e cominciare già ad ipotizzare chi vincerà la rassegna in Russia.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 882 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*