Frizzante nel primo tempo, incerta nella ripresa. Intanto la Salernitana ha già migliorato il girone d’andata

jpgLa Salernitana ha già fatto meglio rispetto al girone d’andata. Allora contro il Venezia fu pareggio. Ieri invece il discorso è stato diverso con una vittoria schiacciante nel primo tempo e sofferta nella ripresa. Alla fine il 2018 è partito bene, anche se qualcosa da migliorare ancora c’è.

L’approccio dei granata alla gara di ieri allo stadio Arechi è stato vulcanico e determinato. La formazione allenata da Pippo Inzaghi nulla ha potuto contro le furie granata, avanti di tre gol prima dell’intervallo. Nella ripresa i padroni di casa sono tornati in campo senza la fame avuta nei primi 45′ e, quasi sicuramente, anche i veneti hanno approcciato diversamente alla gara. Le due reti incassate ad inizio ripresa sono sicuramente un campanello d’allarme di qualcosa che ancora non funziona alla perfezione.

Colantuono dal suo arrivo a Salerno ha centrato due vittorie e due sconfitte. Sicuramente il tecnico durante questa sosta ha potuto lavorare a lungo con la squadra dal punto di vista sia atletico che tattico. I frutti delle sue indicazioni già si sono intravisti nel primo tempo ma nella ripresa una vecchia cicatrice probabilmente si è riaperta.  Lo stesso tecnico ha dichiarato: «Se dopo sette minuti della ripresa prendi due gol rischi anche di perderla e ce l’avevamo in pugno nel primo tempo. E’ una squadra giovane, importante è averla vinta». Parole giuste quelle di Colantuono, anche perché la crescita di una squadra avviene attraverso momenti simili e la conquista dei tre punti.

La Salernitana dovrà lavorare sulla tenuta difensiva e sulla capacità di resistere alle offensive degli avversari quando le gambe cominciano a venir meno. Già essere riusciti a portare a casa la vittoria può rappresentare un passo in avanti, che deve essere integrato con delle buone prestazioni nelle prossime gare ed una buona percentuale di punti.

Una nota di merito va fatta per Zito. L’esterno granata ieri ha disputato una grande partita sul piano difensivo ed offensivo grazie al modulo scelto da Colantuono per la sua squadra. Spesso si è parlato di una sua partenza ma Zito ha sicuramente molto da offrire al progetto Salernitana per la sua esperienza e la sua professionalità. In questo stato di forma Zito ha il posto da titolare assicurato, anche perché nulla gli manca per poter ricoprire il ruolo di esterno di centrocampo nel 3-4-3.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 778 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*