Giacomelli e il VAR Banti negano la vittoria al Napoli contro l’Atalanta

Napoli-Atalanta 2-2

Gli azzurri al San Paolo non vanno oltre il pareggio contro l’Atalanta, in una partita condizionata dall’arbitraggio di Piero Giacomelli.  La gara comincia bene per gli uomini di Ancelotti, ma all’8′ Allan si ferma a terra per un problema al ginocchio dopo un  intervento in sciivolata, ed è costretto a uscire sollevato di peso da due membri dello staff sanitario, al suo posto entra Zielinski. Il Napoli comunque domina nella prima mezzora e va in vantaggio al 16′ sfruttando un calcio d’angolo grazie al colpo di testa di Maksimovic, e pochi minuti dopo Milik da due passi prima colpisce il palo e poi da due passi non riesce a insaccare; negli ultimi 15 minuti l’Atalanta cresce, e al 41′ Freuler trova il pareggio con un tiro sporco che beffa Meret, colpevole stavolta sul gol.                                                        Nel secondo tempo, dopo aver colpito la traversa su punizione dal limite, Milik al 71′ trova finalmente il gol sfruttando il lancio perfetto di Fabian Ruiz e superando agevolmente Gollini; all’86’ Llorente, subentrato a gara in corso,viene placcato e abbattuto in area di rigora da Kjaer, per Giacomelli è tutto regolare; sugli sviluppi dell’azione Ilicic trova il gol, ma gli azzurri sono furibondi. Nonostante le proteste di tutta la panchina per il VAR Banti non basta che Kjaer abbia abbattuto Llorente in area di rigore perchè si potesse parlare di “chiaro ed evidente errore”, e alla fine vengono anche espulsi il team managaer Matteis e l’incolpevole Ancelotti, colpevole di essere entrato in campo per calmare i suoi ragazzi furibondi.   Persino gli opinionisti di Sky gridano allo scandalo, ma anche stavolta un episodio ha deciso una partita giocata splendidamente dal Napoli

Seguirà il commento tecnico della partita

Massimiliano Pucino

 

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 220 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*