HI-PERFORMANCE ITALIA, A DUBAI PER CHIUDERE IN BELLEZZA LA STAGIONE

 

Il team partenopeo protagonista delle ultime gare del Mondiale X-Cat dal 12 al 14 dicembre

Arriva all’ultimo giro di boa il Mondiale di motonautica classe X-Cat. Dopo la tappa cinese il circuito si sposta a Dubai dove, dal 12 al 14 dicembre, si svolgeranno le prove finali che assegneranno il titolo iridato. I piloti Giuseppe e Rosario Schiano del team Hi-Performance Italia, che attualmente occupano il sesto posto in classifica generale e il quinto in quella della Pole Position, proveranno a migliorare ulteriormente i risultati ottenuti a Shanghai, puntando al quinto posto anche nella classifica generale, che dista solo 7 punti. Per farlo, proveranno a conquistare anche un podio nelle gare in programma, inserendosi nella lotta per la vittoria del campionato che vede le prime tre barche in classifica generale racchiuse in soli sette punti.

Non sarà facile perché il livello della competizione è altissimo e le condizioni in cui si gareggerà saranno completamente diverse da quelle del mese scorso, anche se in Cina i primi della classe hanno già dimostrato di temere la barca partenopea. Si passerà dalla calma del lago al mare aperto, con conseguenti differenze per il settaggio dello scafo, che avrà la bandiera del Circolo Canottieri Napoli e il supporto delle aziende Supermercati Piccolo, McDonald Salerno e Sunrise. Il lavoro di preparazione sarà affidato come sempre, oltre che ai piloti, al team manager Antonio Schiano e ai tecnici Vincenzo Alessio, Vincenzo Guidone e Ciro Pietrangeli.

“A Shanghai abbiamo avuto la conferma di essere una barca temuta – spiega il team manager, Antonio Schiano -. Chi ci precede in classifica ha tentato di ostacolarci in gara, dandoci la conferma che il nostro lavoro stia facendo crescere le prestazioni. Siamo uno degli scafi più veloci e questo ci potrebbe permettere di inserirci, a Dubai, nella lotta tra i potenziali campioni del mondo, per toglierci una soddisfazione e sparigliando le carte della corsa al titolo iridato. Siamo un team giovane e l’esperienza che manca possiamo acquisirla solo gareggiando, ma in ogni prova vediamo dei progressi e questo ci porterà presto a salire di livello, senza correre rischi ma puntando a una crescita costante”.

Siamo pronti ad affrontare quest’ultima prova anche se ci proporrà delle condizioni completamente diverse da quelle trovate in Cina – aggiunge il timoniere, Giuseppe Schiano -. Vogliamo migliorare la sinergia tra me e mio fratello, fino ad ora gli obiettivi sono stati raggiunti ma dobbiamo fare un altro sforzo per chiudere al meglio il campionato, pur sapendo che non sarà semplice. Dovremo cambiare l’assetto dello scafo ma con l’aiuto di tutto il team di Hi-Performance Italia sono certo che avremo a disposizione una barca sempre più competitiva”.

C’è entusiasmo per i risultati ottenuti nelle gare precedenti, ma è un anno di crescita per noi e ogni gran premio presenta condizioni diverse, dobbiamo impegnarci in modo costante per migliorare la barca – conclude Rosario Schiano, il throttleman –. Passeremo dall’acqua dolce all’acqua salata, con il vento che inciderà sulle condizioni del mare e sulle prestazioni. Ci sarà da lavorare tanto ma siamo fiduciosi di poter fare bella figura in queste ultime gare stagionali e prenderci qualche soddisfazione importante”.

Il programma prevede una doppia sessione di prove giovedì 12 dicembre alle ore 11 e alle ore 15.30 (ora di Dubai). Venerdì 13, invece, si correrà per conquistare la Pole Position alle ore 9, mentre alle 15 si disputerà la prima prova. Gran finale con la gara di sabato, sempre alle ore 15, e la seguente cerimonia di premiazione finale.

Informazioni su Redazione 1599 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*