Higuain vede l’ Arsenal, Koulibaly l’Everton e Napoli ritenta per Herrera

Sette milioni e mezzo più bonus possono non bastare a Gonzalo Higuain che dopo l’Atletico ora sente il fascino inglese dell’Arsenal che offre otto milioni a stagione e al Napoli 75 milioni più il cartellino di Olivier Giroud classe ’86. Il Presidente De Laurentiis non ha rifiutato ancora hil’offerta aspettando anche di conoscere il parere di Sarri. Intanto si è messo sulle tracce di Mauro Icardi che, però, spera di continuare l’avventura con Mancini. Wanda Nara, moglie-agente dell’argentino ha dichiarato che Juve e Napoli, ma anche l’Atletico e il Real hanno fatto offerte ma poi Icardi ha deciso di continuare con l’Inter. Tuttavia l’Inter non ha intenzione di rinnovare l’accordo con un giocatore che vorrebbe un contratto da top player e, al momento si valutano le posizioni.

Saltata la trattativa per Witsel non gradito a Sarri, il Napoli avrebbe ripreso i contatti con il Porto per Herrera  facendo un ulteriore passo in avanti pur di accontentare il tecnico mettendo sul piatto 23 milioni più bonus e potendo contare sul gradimento dello stesso giocatore sin dal primo contatto. Ma – secondo Ciro Venerato intervenuto a radio CRC, – il Porto avrebbe rilanciato a 35 milioni. Comunque Giuntoli, più paziente di Penelope, tratta a oltranza ed ha ripreso anche i contatti con il club biancoceleste per Candreva che tentenna ancora sperando di approdare a Milano.

koulibAltra questione spinosa è quella che riguarda Koulibaly. Qualcosa si è rotto nel rapporto tra il giocatore e la società che insiste nel voler far causa al giocatore che sembra già lontano dal Napoli. E domani arriveranno i dirigenti dell’Everton che incontreranno Giuntoli per parlare del senegalese: di fronte a circa 50 milioni, ovvero 4 milioni in più dell’offerta del Chelsea, il Napoli dovrà accettare senza se e senza, anche per non tenere in squadra un elemento “distratto”.

Per Pereyra, finalmente, tutto in discesa: accordo di 18 milioni più bonus e contratto fino al 2019 a 1,5 a stagione. Qualche giorno ancora e l’argentino si aggregherà alla squadra a Dimaro.

Sino al 30 agosto molti nodi dovranno sciogliersi per sperare di assistere ad un campionato esaltante, ma la vicenda simile e diversa di Higuain e Koulibaly, in azzurro o meno, fa venire alla mente la frase attribuita a Vespasiano: pecunia non olet. Qualunque sia la provenenza, il denaro è sempre denaro. E non a caso Maradona non sarà mai dimenticato facendo ombra a chiunque.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1998 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*