Il Benevento è terzo in classifica. Primo ululato per l’Avellino. La Salernitana e la continuità non vanno d’accordo

Benevento e Avellino vincono, la Salernitana no. Così è andata la settima giornata di campionato per le campane di B di cui due hanno meritato i tre punti ottenuti dinanzi alle proprie tifoserie; una invece non è riuscita a dare continuità alla vittoria della scorsa settimana.

14457362_10210063891703506_7676099649366068054_n1I giallorossi anche quest’oggi hanno mantenuto la propria imbattibilità, sconfiggendo per 1 a 0 il Novara che ha il peggior rendimento in trasferta di tutte le squadre del campionato. La rete decisiva è stata messa a segno negli ultimi minuti del primo tempo da Chibsah, centrocampista di proprietà del Sassuolo che ha regalato il terzo posto in classifica in solitaria alla propria squadra. Gli uomini di Baroni, settimana dopo settimana, stanno dimostrando di potersi veramente togliere qualche soddisfazione in questa stagione, nonostante quasi tutta la formazione, allenatore compreso, rispetto alla scorsa annata sia stata cambiata. E’ difficile segnare agli stregoni che al momento hanno scagliato un incantesimo troppo potente da infrangere e che sta allietando il popolo sannita nel suo primo storico campionato in B.

I lupi sono finalmente tornati ad ululare. Ci sono volute sette partite per veder vincere per la prima volta in questa stagione l’Avellino di Mimmo Toscano. Il 3 a 2 rifilato alla Pro Vercelli fa uscire dalla zona retrocessione la squadra irpina che finalmente ha saputo capitalizzare al meglio le occasioni a disposizione. Qualcosa in difesa deve ancora migliorare ma, come si dice, Roma non è stata costruita in un giorno. E’ stata la giornata del giocatore più chiacchierato di queste ultime settimane, come lo ha definito anche il tecnico stesso: Verde. La sua doppietta ha dato il primo ed il secondo vantaggio ai biancoverdi, intervallati dal penalty trasformato da Mustacchio che, quando gioca contro le squadre campane, trova facilmente la via della rete. Nella ripresa il terzo goal firmato da Ardemagni, che dovrebbe dominare la classifica delle occasioni sciupate, ha messo il sigillo sul match, risvegliato solo nel finale dalla rete di La Mantia. La scossa data dal presidente Taccone in settimana ha dato i suoi frutti, per cui adesso è arrivato il momento di fare punti anche lontano dal Partenio-Lombardi.

161459156-a049ea4e-1797-48e6-81d8-3782982b82cfLa Salernitana ha fallito la prova della continuità. A Ferrara contro la Spal è arrivata l’ennesima sconfitta per i troppi gol presi a fronte di quelli segnati, comunque due e realizzati dai soliti Donnarumma e Coda. Il gioco non manca, ma mancano la fortuna e la concentrazione difensiva, non sempre continua di partita in partita e persino nei 90′. Il centrocampo è stato perennemente in difficoltà contro la forza fisica dei padroni di casa che grazie al solito Antenucci hanno centrato la vittoria dinanzi al proprio pubblico e ottenuto punti importanti per la salvezza. I granata dovranno essere più continui se vorranno disputare una stagione diversa da quella sofferente dell’anno scorso.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 983 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*