Il Brasile vola in finale battendo l’Argentina per 2-0

Non poteva desiderare una serata migliore il Brasile, primo finalista della Copa America: la Seleçao guidata da Tite batte 2-0 l’Argentina di Messi e si guadagna un posto nell’ultimo atto del torneo. A Belo Horizonte i verdeoro – grazie alle reti di Gabriel Jesus e di Firmino – dimenticano la debacle di cinque anni fa contro la Germania e grazie a una prova di grande calcio superano il penultimo ostacolo del torneo: decisivi sono stati Dani Alves, capitano autoritario e grande ispiratore del primo gol, e Gabriel Jesus, dominatore della trequarti offensiva e sempre presente in entrambe le realizzazioni. Sull’altro versante, invece, Messi offre qualche lampo e poco più: lo squillo principale è il palo colpito in avvio di secondo tempo, ma resta un singolo episodio in una partita con tante progressioni e poca efficacia in attacco. Il sogno del numero 10 blaugrana di trionfare con l’Albiceleste è ancora rimandato, mentre il Brasile aspetta di conoscere la vincente di Cile-Perù per puntare al trofeo, vinto nell’ultima volta nel 2007.
L’unico rappresentante del Napoli nella partita di ieri sera è Allan, indubbiamente non la prima scelta di Tite: subentra per difendere il 2-0 solo all’80’, al posto di Gabriel Jesus.

Massimiliano Pucino

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 211 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*