Il campionato chiude i battenti. Riparte il calciomercato ed il toto sorteggi Champions

juve-monaco-esultanza-gruppo-2016-2017-750x450A Torino si festeggia con sobrietà. Il reale obiettivo della stagione non è stato ancora raggiunto. I figli dei giocatori si vestono di bianconero e così anche il piccolo Bonucci, che notoriamente tifa Torino, è stato costretto suo malgrado a vestire quella maglia.

Nel frattempo fa sorridere la volontà, proprio e solo all’ultima giornata, di far giocare Roma e Napoli in contemporanea. Le gare di domenica sera non dovrebbero riservare sorprese, ma il Napoli fa bene a credere sia alla matematica possibilità ancora in piedi sia alla corsa per il titolo di capocannoniere di Mertens che lo meriterebbe più di Dzeko.

E’ iniziato poi, per la verità già da un po’ di tempo, il vocio sul mercato e si aggiunto anche il toto sorteggio di preliminari di Champions.

La notizia odierna più positiva sarebbe che gli azzurri non potranno essere sorteggiati con il Liverpool grazie ai risultati del campionato russo.

In realtà, in base ad una serie di calcoli, dovrebbe essere proprio così.

Al di là, comunque, dell’informazione, sarebbe bene al limite riparlarne quando tutto sarà chiarito, con questa precipitazione si finisce per cancellare tutto quanto si dice da un paio di mesi ad oggi.

Il Napoli non dovrebbe pensare di temere questo o quel sorteggio. La crescita della squadra vista nel girone di ritorno, e più, dovrebbe rasserenare gli animi. Visto che al preliminare non sarà possibile incontrare né il Real, né il Bayern, né la Juventus o il Chelsea di Conte e neanche il Barcellona, chiunque sieda sulla panchina blaugrana, la squadra azzurra, se proprio sarà costretta a passare per le forche caudine del sorteggio, saprà cavarsela.

Se c’è una cosa che avremmo dovuto imparare tutti in questi sei anni è che, come dimostra un servizio pubblicato dalla Gazzetta, il Napoli ha consolidato la sua posizione da seconda forza del campionato, riducendo il gap con i campioni d’Italia in classifica, in campo e nei confronti diretti, nonostante Higuain abbia cambiato sponda.

Sarà importante che la preparazione della squadra si svolga nella massima tranquillità. Sarà anche importante che l’informazione svolga il ruolo di supporto che oggi sembra svolgere quando parla della possibile conquista della Champions a Cardiff come di un successo italiano.

Il calcio italiano va difeso. In Europa, leggasi Uefa, e nel mondo, leggasi Fifa, sia la nazionale che le squadre di club non godono di tante simpatie.

Il Napoli, forse per il suo gioco, può contare oggi su una maggiore considerazione ed è su quelle sensazioni che bisognerà lavorare, quasi come se la stagione che, purtroppo andrà in archivio il 28 maggio, non fosse mai finita.

La squadra è pronta per il balzo finale, è giusto che tutto l’ambiente la segua senza euforia fuori posto ma con la consapevolezza che certi sogni non durano una notte ma vanno costruiti settimana dopo settimana.

Giovanni Gaudiano

 

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*