Il Capodanno del tifoso napoletano: riti, scaramanzie e un po’ di umorismo che non guasta mai

capodanno_napoliIn quasi tutte le città del mondo, il 31 dicembre è visto come un giorno diverso da tutti gli altri. È una sottilissima linea di confine che divide le gioie dai dolori, i ricordi dalle speranze e il passato dal futuro, in un’infinità di emozioni pirotecniche attese per un anno intero. Ma c’è un solo posto, al mondo, dove la vigilia dell’anno nuovo è vissuta in maniera talmente viscerale da attirare l’attenzione di migliaia di turisti provenienti dai paesi più lontani: Napoli.

Per tutti i napoletani, l’attesa della fatidica “mezzanotte” rappresenta qualcosa di particolare da festeggiare in maniera speciale, ma ce n’è qualcuno che ha un modo tutto suo di celebrare l’evento: il tifoso napoletano.

Il vero supporter azzurro, infatti, ha tutta una serie di riti scaramantici da espletare durante la vigilia, che vale la pena conoscere:

Lenticchie a mezzanotte – Mangiare lenticchie, sembra di buon auspicio, in quanto porterebbe ricchezza e prosperità. A patto però che siano lenticchie coltivate nelle terre di Castel Volturno.

Botti di Capodanno – Il fuoco dei botti brucia i residui cattivi dell’anno che se ne va e rischiara il cammino di quello che arriva; il rumore spaventa e allontana le forze e le energie negative. Ecco perché nell’“arsenale” pirotecnico del vero tifoso non può mancare una “bomba” del Pipita Higuain.

Lanciare cocci a mezzanotte – Gettare via le cose vecchie è un gesto simbolico per eliminare il male fisico e morale dell’anno trascorso e un segno di cambiamento e buon auspicio per l’anno a venire. Basta trovare tutto quello che c’è di bianco e nero in casa e buttarlo via dalla finestra.

Gettare acqua dal balcone – L’acqua rappresenta le lacrime versate. Gettarla dal balcone funge da liberazione dei mali dell’anima. E se è acqua Lete funziona sicuramente meglio.

Indossare lingerie rossa – Per il cenone è d’obbligo un intimo di color rosso, auspicio di fortuna per tutto l’anno. La tradizione vuole che l’intimo venga buttato via il giorno dopo, per sostituirlo subito con un altro di colore… azzurro.

Dito in un bicchiere di spumante – intingere il dito in un bicchiere di spumante e passarlo dietro al nostro orecchio o quello della persona cui vogliamo augurare fortuna durante l’anno nuovo. Prima di farlo, però, assicurarsi che sulla tavola ci sia una foto di mister Sarri in cui sia ben visibile l’orecchio

La prima persona che s’incontra – il tifoso napoletano è tra i pochi a non credere che incontrare dopo la mezzanotte un gobbo (soprannome dei tifosi bianconeri) sia di buon augurio…

Sacchettini di sale – Regalare sacchettini di sale agli amici, scaccia le negatività. Meglio, però, se gli amici sono anche tifosi azzurri. Solo così il Napoli… Sale sempre più su!

Forse sono solo scaramanzie, ma provarle non costa nulla!

Beatrice Rey

 

BEATRICE REY
Informazioni su BEATRICE REY 96 Articoli
Collaboratrice

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*