Il dominio della Juve, la rinascita della Roma e la prima vittoria del Chievo

L’anno nuovo volge al termine. E’ terminato invece il girone d’andata del campionato italiano, che ora chiuderà i battenti fino al 19 gennaio.

La Juventus al giro di boa è arrivata con 17 vittorie e due pari. Anche la Sampdoria ha perso allo Stadium (2-1: Ronaldo, rig. Quagliarella e Ronaldo), riuscendo ad impensierire i bianconeri. Il gol annullato nel finale a Saponara aveva spento l’entusiasmo del pubblico, che ha tirato un sospiro di sollievo al momento della decisione dell’arbitro. Un proposito per l’anno nuovo sarà inevitabilmente tentare di rendere le cose difficili alla Juve fino alla fine, anche per mantenere spettacolare il campionato.

Il Napoli ha risposto a dovere alla sconfitta di San Siro e alla vittoria dell’Inter a Empoli (0-1: Keita). I nerazzurri brillano poco però con un certo cinismo provano a tenersi aggrappati alla vetta, anche perché bisogna tenere lontano il quinto posto. Il pareggio della Lazio contro il Torino (1-1: rig. Belotti e Milinkovic-Savic) ha consentito al Milan con una vittoria di riavvicinarsi alla Champions (2-1: Petagna, Castillejo e Higuain). Il Pipita è ritornato decisivo: sarà il suo ultimo goal con la maglia rossonera oppure il suo addio è stato soltanto il frutto di un caos mediatico che ha condizionato negativamente le sue prestazioni?

Per la Champions, e per un posto in Europa League naturalmente, c’è anche la Roma che con due successi è di nuovo in prossimità del quarto posto. A Parma è arrivata una vittoria importante (0-2: Cristante e Under), frutto di un lavoro prezioso da parte di Di Francesco che ha saputo dare ad una squadra rivoluzionata un nuovo equilibrio. Pur giocando a tennis con il Sassuolo, l’Atalanta continua a macinare punti importanti (2-6: Zapata, Gomez, Duncan, Mancini e tre Ilicic) per conquistare un posto in Europa. Zapata insieme a Milik è il centravanti più in forma del campionato e il suo contributo insieme a quello di Ilicic sta dando tanto alla formazione di Gasperini. Occasione sciupata dalla Fiorentina, che pure oggi ha pareggiato contro il Genoa a Marassi (0-0). La discontinuità dei giovani allenati da Pioli si sapeva che avrebbe tolto punti alla Viola, ma il continuo lavoro e la fiducia nella strada intrapresa porterà i suoi frutti.

In zona salvezza importante successo per l’Udinese sul Cagliari (2-0: Pussetto e Behrami). Il terzultimo posto è conteso da tante squadre che lotteranno fino alla fine per non retrocedere. Il Chievo è ultimo ma alla fine il primo successo stagionale è arrivato contro il Frosinone (1-0: Giaccherini). Il cammino è duro ed al momento è facile dire che le speranze di rimanere in A sono praticamente nulle. Nonostante questo dall’arrivo di Di Carlo i clivensi, guidati da Pellissier, hanno ritrovato la voglia di combattere fino all’ultimo per cercare di conquistare un traguardo al momento difficile ma non impossibile.

Lorenzo Gaudiano

 

 

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 956 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*