Il meccanismo Juve si inceppa e il Napoli accorcia a meno nove

L’eliminazione dalla Coppa Italia non è stata un singolo episodio. Anche in campionato la Juventus ha pareggiato contro un Parma bravo a rimontare (3-3: Ronaldo, Rugani, Barillà, Ronaldo, Gervinho, Gervinho). La forza dei bianconeri è sempre stata la difesa: con Bonucci e Chiellini fuori gioco in due partite gli uomini di Allegri hanno incassato sei gol. Se non fosse stato per Ronaldo, la Juve avrebbe potuto subire la prima sconfitta in campionato. Il Napoli così ne ha approfittato per accorciare a nove punti il distacco dal primo posto, anche se il margine è ancora notevole. Non bisogna mai smettere di credere in una possibile rimonta, anche perché è necessario che il campionato sia competitivo fino alla fine.

Intanto nelle zone basse della classifica soltanto un pari tra Empoli e Chievo (2-2: Giaccherini, Stepinski, Caputo, Caputo). Dopo la sconfitta interna con il Genoa, i toscani hanno rischiato anche con la squadra di Di Carlo. Ci ha pensato Caputo a risolvere la situazione, anche se l’occasione sciupata era abbastanza ghiotta. Due partite consecutive in casa potevano rappresentare una chance di allontanare in maniera consistente la zona retrocessione. L’effetto Iachini sulla panchina dell’Empoli si sta dileguando settimana dopo settimana. Il Chievo rispetto ad inizio stagione sta onorando il campionato. Adesso costituisce un avversario duro, non disposto a regalare punti come in precedenza. Peccato però che avrebbe potuto già conquistare qualche punto in più. Si vede che quando le cose devono andare male un modo difficilmente c’è qualcosa da fare.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 985 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*