IL NAPOLI DILAGA AL MANUZZI

Anche con qualche pausa, il Napoli mostra una indiscutibile superiorità.

HIGUAIN_CESENACesena – Napoli: 1-4.

Un minuto di silenzio per ricordarLo e poi via, si ricomincia sin prisa però con qualche pausa. E sì, anche al Manuzzi dopo tre, quattro minuti di superiorità, il Napoli si è concessa la pausa caffè concedendo al Cesena spazio e occasioni come al 14° con un cross di Mazzotta dalla sinistra per Brienza che schiaccia di testa con un Rafael attento che blocca in due tempi. Tre minuti dopo, il giovanissimo Valzania, al limite dell’area, tenta una conclusione al volo, ma la palla schizza in alto. Ancora al 28°, Almeida, non marcato, colpisce di testa e, ancora, Rafael blocca. Ma torna il Napoli con un’azione costruita da Hamsik e Higuain in area affollata: sulla palla lasciata dal Pipita, si avventa Callejon che finalmente segna il suo nono gol. Comincia così la partita del Napoli e, forse, il nuovo campionato. Al 41° Hamsik serve in verticale e di precisione Higuain che controlla due volte la palla, dribbla il portiere che si era disteso e fionda un tiro che Lucchini tenta inutilmente di intercettare sbattendo sulla traversa. Il primo tempo finisce sul 2 a 0 e i timori possono essere soltanto le pause.

Si ricomincia, e Brienza tenta ancora di pungere con un tiro potente, ma il Napoli vuole portare a casa punti e tranquillità: così un contropiede sempre di Hamsik per Higuain che tira centrale per la parata di Leali. Cala l’intensità ma non la pericolosità del Napoli che al 64° segna il tris. Stavolta è il Pipita a servire un assist di lusso per Hamsik che tira e Capelli aiuta la palla a trovare la giusta traiettoria. Ancora pochi minuti e Higuain insidia il posto di capocannoniere dl Napoli segnando anche lui il nono gol con un’azione spettacolare: servito da Mertens, controlla la palla, la sposta e tira un proiettile che passa sotto le gambe dei difensori: poker. Al 30° il gol di Brienza, ovvero il gol della bandiera che permette all’11 di Di Carlo di sperare nel futuro. Il Napoli vince al Manuzzi con disinvoltura e vince anche la paura della Befana spesso dispettosa e si candida per obiettivi interessanti. Meglio non dire altro. Il Napoli ha sconfitto i bianconeri.

FORMAZIONI

CESENA: Leali, Giorgi, Capelli, Volta, Lucchini (45°Rodriguez), Mazzotta, Valzania (34° II t Volta), Zè Eduardo, Cascione, Magnusson, Brienza, Almeida

NAPOLI: Rafael, Maggio, Albiol, Henrique, Britos, Gargano (22° II t Jorginho), Lopez, Callejon (38° II t Radosevic), Hamsik, De Guzman (18 II t Mertens), Higuain

RETI:28° Callejon, 41° e 71° Higuain, 64° Hamsik, 75° Brienza

AMMONITI: Gargano, Henrique, Capelli, Zè Eduardo

ARBITRO: Davide Massa (Imperia)

Diana Miraglia

 

 

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2087 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*