IL NAPOLI IPOTECA GLI OTTAVI

Sono sufficienti 27 minuti di gran calcio per una vetrina in Europa.

EUROPA LEAGUE – TRABZONSPOR – NAPOLI:   0 – 4

Higuain dopo il goal ringrazia Gabbiadini per l'assist.
Higuain dopo il goal ringrazia Gabbiadini per l’assist.

Già al 2° minuto il Napoli dimostra di esserci: Gargano per Ghoulam che dà al centro per Higuain che tira e la palla viene deviata in angolo. Al 5°, altro angolo battuto da Mertens che mette al centro: in mischia la palla va sui piedi di Koulibaly, ma Hakan respinge sulla testa di Henrique che segna. Il Napoli ha in pugno la partita, al di là del vantaggio: domina il gioco e tiene lontano dalla propria area i turchi che tentano di intimidire con qualche fallaccio come quello di Zengin su Henrique. Al 19° un contropiede da antologia del Napoli: Gabbiadini scorre sulla fascia sinistra e serve un assist per Higuain che morbidamente appoggia in rete. E’ il 2 – 0 che permette agli azzurri di giocare in scioltezza. Occorre sigillare il risultato e il Napoli al 27° sigla il terzo gol con Gabbiadini che riceve e pur pressato da due difensori, riesce a girarsi e ad insaccare. Freddo, lucido e senza fronzoli, Manolo porta il Napoli sul 3 – 0. Qualche minuto dopo Higuain, in uno slalom tra birilli, tira e coglie il palo. Occorre un altro giro per fare poker.

Il secondo tempo comincia con Lopez in campo al posto di Gargano. Gli azzurri tentano di allentare la presa e lasciano qualche iniziativa al Trabzonspor: Zenghin tira e Andujar si fa trovare pronto. Ma al 51° il Napoli prova nuovamente a divertirsi e Mertens, dopo uno scambio con Manolo, tenta il tiro che di pochissimo sorvola la traversa. Prova poi il Pipita e dopo ancora Mertens ma senza la veemenza del primo tempo e i turchi aspettano il 61° per festeggiare secondo la propria tradizione per ricordare la conquista ottomana di Trebisonda nel 1461. Ancora qualche innocuo possesso palla del Trabzonspor e all’83° Atik atterra in area Mertens: rigore, battuto dallo stesso folletto che, ancora una volta, sbaglia. Sarà nel primo di due minuti di recupero che il Napoli troverà il 4° gol, molto fortunoso, con Zapata da qualche minuto subentrato ad Higuain. Callejon tira, la palla viene deviata da un difensore e finisce sulla coscia di Zapata che insacca. I turchi avevano ben ragione di temere il Napoli di Benitez.

FORMAZIONI

TRABZONSPOR : (4-3-3) Hakan, Arikan, Bosingwa, Aykut Demir, Medjani, Ishak Dogan, Fath Atik, Erkan Zenghin, Ozer Hurmaci, Soner Aydogdu, Sefa Yilmaz, Oscar Cardozo

NAPOLI (4-2-3-1) : Andujar, Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Inler, Gargano (45° Lopez), Gabbiadini, De Guzman ( 70 Callejon), Mertens, Higuain (80° Zapata)

AMMONITI: Fatih Atik, Aykut Demir, Inler

RETI: 5° Henrique, 19° Higuain, 27° Gabbiadini, 91° Zapata

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2109 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*