Il Napoli oggi non ha paura di nessuno

 

sarrigasAltri tabù da sfatare dopo aver superato i play off di Champions; : il Napoli è partito senza nascondere i propri obiettivi contando su un patto d’unità che raramente si riscontra negli spogliatoi e peccato per quella virgola mal posta da Reina che tuttavia non intacca l’armonia del gruppo. Stasera, bisogna piegare l’Atalanta di Gasperini che lo scorso anno conquistò sei punti legittimamente. All’andata, in trasferta, ( anche allora prima della sosta per la Nazionale), Sarri schierò Milik e negli ultimi 20 minuti giocò la carta della disperazione, Manolo Gabbiadini al posto Jorginho: niente da fare e il Napoli perse l’imbattibilità dopo sette giornate. Ora è tutta un’altra storia storia ma Pier Paolo Marino, sulla Gazzetta dello Sport non vuole fare previsioni: “Non chiedetemi il risultato, posso dire che sarà una partita spettacolare con tanti gol. Il Napoli, oggi, non ha paura di nessuno”. E su Maurizio Sarri: “Ha fatto la differenza; gestisce il gruppo in modo semplice ed efficace. Essendo un autodidatta e avendo fatto la gavetta, assimila in fretta le cose ; quest’anno ha capito che può e deve fare il turnover.”. E per l’obiettivo che ha generato il patto? “La Juve – conclude Marino – resta un gradino su. Ha più fuoriclasse”.
Intanto questa sera almeno 30mila spettatori saluteranno il Napoli al San Paolo per spingere gli azzurri alla vittoria. Nel Napoli non si prevede turnover significativo e soltanto a centrocampo Zielinski potrebbe sostituire Allan, comunque favorito e Maggio sarà schierato al posto di Hysaj squalificato. Nell’Atalanta di Gasperini, il solito 3-4-1-2 con Petagna che sarà un sorvegliato speciale di Koilibaly e Albiol.

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2060 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*