Il Napoli pronto al match casalingo contro il Bologna di Pippo Inzaghi

Dopo la sfortunata sconfitta di San Siro contro l’Inter, il Napoli di Carlo Ancelotti si prepara a concludere il girone d’andata avanti al pubblico amico nel match contro il Bologna di Filippo Inzaghi, valevole per il diciannovesimo turno di campionato (Stadio San Paolo, oggi ore 18:00, Sky Sport).

Gli azzurri, a meno nove dalla Juventus capolista, hanno visto col passo falso di Milano ridurre il proprio vantaggio sull’Inter terza in graduatoria a cinque lunghezze, e dovranno dunque riprendere immediatamente contro i felsinei il proprio cammino con tre punti, per chiudere nel migliore dei modi la prima metà di annata.

I rossoblù, dal canto loro, dopo due pareggi consecutivi per 0 a 0 contro Milan e Parma, sono stati sconfitti al Dall’Ara dalla Lazio nel Boxing Day di Santo Stefano, rimanendo così nella zona caldissima della classifica, terz’ultimi a quota 13 punti. Gli uomini di Inzaghi fin qui hanno collezionato solamente 2 vittorie, contro Roma ed Udinese, 7 pareggi e ben 9 sconfitte, con uno score di 13 reti messe a segno e ben 26 subite.

Dal punto di vista tattico, il tecnico emiliano dovrebbe disporre i suoi con l’ormai classico 4-4-2. Tra i pali ci sarà Meret, ormai titolare della porta partenopea, avanti al quale la linea a quattro sarà formata da uno tra Hysaj e Malcuit a destra con l’albanese favorito, da Faouzi Ghoulam a sinistra, e da Raul Albiol affiancato, in sostituzione di Koulibaly, dal vincitore del ballottaggio tra Luperto e Nikola Maksimovic. A centrocampo, out capitan Hamsik per il problema muscolare accusato nel corso della prima frazione del Meazza, al centro dovrebbero agire il croato Rog, che permetterà di rifiatare ad Allan, e Zielinski, mentre sulle corsie esterne i favoriti ad ottenere una maglia da titolare sono Callejon sulla corsia destra e Fabian Ruiz su quella sinistra. In avanti, infine, squalificato Insigne toccherà a Mertens ed a Milik comporre il tandem offensivo napoletano.

Per quanto riguarda il Bologna, Superpippo, forse all’ultima chiamata per salvare la propria panchina, si dovrebbe presentare a Fuorigrotta con un guardingo 3-5-2. In porta ci sarà l’ex Roma Skorupski, avanti al quale la linea a tre sarà composta dal giovane Calabresi, dall’esperto Danilo e da Helander. Sulle fasce laterali, invece, agiranno Mattiello a destra ed il vincitore del ballottaggio tra Mbaye e Krejci, con il primo in vantaggio sul secondo, a sinistra, mentre in mezzo al campo ci saranno Andrea Poli, Svanberg e Nagy più che Pulgar. In attacco, per concludere, al fianco di Rodrigo Palacio potrebbe finalmente avere una chance da titolare Mattia Destro, tenuto costantemente ai margini della prima squadra in questi primi mesi di stagione.

Dal ritorno in Serie A dei partenopei nel 2007 sono stati nove i precedenti tra napoletani e bolognesi disputati a Fuorigrotta, con un bilancio di un solo successo ospite, il 3 a 2 del dicembre 2012 quando il Napoli di Mazzarri dovette piegarsi alla serata di grazia di Konè, che poi condannò gli azzurri qualche settimana dopo anche in Coppa Italia, due pareggi, di cui l’ultimo è l’1 a 1 datato gennaio 2012 con le reti di Acquafresca e del Matador Cavani su calcio di rigore, e sei successi casalinghi, tra cui il 3 a 1 dell’anno scorso firmato dalla rete iniziale di Palacio seguita dall’autogol di Mbaye e dalla doppietta di Dries Mertens. Da ricordare in particolar modo per i tifosi azzurri anche il 2 a 1 dell’ottobre 2009, prima partita di Walter Mazzarri sulla panchina campana, quando Lavezzi e compagni ribaltarono la segnatura iniziale di Adailton grazie a Fabio Quagliarella ed alla rete nel finale di Maggio, il 3 a 0 ottenuto alla prima partita di campionato della gestione Benitez, quando Marek Hamsik, poi non sempre valorizzato al meglio dal tecnico spagnolo sotto la sua guida, gonfiò la rete per due volte, ed il tennistico 6 a 0 dell’aprile 2016, con gol di Gabbiadini (2), Mertens (3) e David Lopez.

A dirigere la gara sarà il signor Gianpaolo Calvarese di Teramo; con il fischietto abruzzese sono otto i precedenti del Napoli, con un bilancio di 6 successi azzurri, 2 pareggi e nessuna sconfitta.

 

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 952 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*