Il Napoli pronto al ritorno dei sedicesimi di Europa League con lo Zurigo

Dopo lo 0 a 0 di campionato contro il Torino di Mazzarri, condito come troppo spesso ultimamente da tante palle gol create senza alcuna finalizzazione, il Napoli di Carlo Ancelotti si prepara a rituffarsi sull’Europa League in occasione del ritorno dei sedicesimi di finale contro lo Zurigo, in programma al San Paolo questo pomeriggio (ore 18:55, Sky Sport).

I partenopei, già con un piede e mezzo agli ottavi dopo il successo per 3 a 1 in Svizzera, proprio grazie al risultato favorevole dell’andata, che a dire il vero nonostante la traversa colpita dagli elvetici nel finale avrebbe potuto essere ben più ampio in favore degli azzurri, avranno l’opportunità di gestire i novanta minuti avanti al pubblico amico dando spazio ad alcuni degli elementi meno utilizzati nell’ultimo periodo, amministrando il doppio vantaggio conseguito sette giorni or sono.

Dal punto di vista tattico il mister emiliano schiererà i suoi con l’ormai tradizionale 4-4-2. Tra i pali potrebbe avere una nuova occasione dal primo minuto Karnezis, avanti al quale la linea difensiva dovrebbe essere composta da uno tra Malcuit e Hysaj a destra, da Ghoulam a sinistra e da Chiriches, all’esordio ufficiale in stagione dopo l’infortunio al ginocchio sul finire dell’estate scorsa, con Luperto al centro. In mezzo al campo Diawara potrebbe far rifiatare Allan ed affiancare Fabian Ruiz, mentre sulle corsie laterali Ounas e Verdi dovrebbero avere una chance dall’inizio, sostituendo così nelle gerarchie iniziali Callejon e Zielinski. In avanti, infine, capitan Insigne potrebbe riposare, dando spazio alla coppia Mertens-Milik.

L’ultima volta a Fuorigrotta contro una compagine svizzera, per gli azzurri, risale alla stagione 2014/15, quando, sempre in Europa League, il Napoli di Benitez si impose per 3 a 0 sullo Young Boys sfruttando una tripletta dell’olandese De Guzman, riscattandosi così dalla sconfitta per 2 a 0 dell’andata.

A dirigere la gara sarà il signor Tasios Sidiropoulos; con il fischietto greco la squadra campana vanta un precedente, ovvero il 3 a 1 alla Dinamo Mosca nell’EL 2015 firmato da tre reti di Gonzalo Higuain.

 

Bruno Marchionibus

 

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 972 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*