Il Napoli pronto alla fondamentale sfida con la Dinamo Kiev

Dopo l’importante vittoria UEFA_Champions_League_2000pxsull’Udinese di Delneri, il Napoli di Maurizio Sarri si prepara ad affrontare il fondamentale impegno di Champions contro la Dinamo Kiev, match dal valore cruciale ai fini del passaggio del girone ( mercoledì ore 20:45, Stadio San Paolo).

I partenopei al momento si trovano in testa al raggruppamento a pari punti (7) con il Benfica, ma avvertono il fiato sul collo del Besiktas, indietro di una sola lunghezza, ed hanno assoluto bisogno di conqusitare i tre punti contro gli ucraini, magari sperando in una combinazione favorevole di risultati con il match tra turchi e portoghesi, che si disputerà ad Istanbul alle ore 18:45, con gli uomini di Sarri che dunque scenderanno in campo essendo già a conoscenza dell’esito dell’incontro della Vodafone Arena.

La Dinamo dal canto suo è fanalino di coda del gruppo a quota un punto, ottenuto grazie al pareggio alla seconda giornata contro il Besiktas, ma punteranno comunque a fare bella figura avanti al pubblico di Fuorigrotta, per giocarsi le ultime chances, finchè la matematica concederà speranze, di ottenere quantomeno un posto in Europa League.

Dal punto di vista tattico Sarri si affiderà al solito 4-3-3. Tra i pali ci sarà Reina, avanti al quale la linea a quattro dovrebbe essere composta da Hysaj a destra, da Faouzi Ghoulam sull’out sinistro, e da Koulibaly ed uno tra Maksimovic e Chiriches al centro. In mediana probabile la rinnovata fiducia a Diawara, sempre più padrone del centrocampo azzurro, al fianco del quale dovrebbero essere schierati capitan Marek Hamsik, autore di un gol fantastico in Turchia nell’ultima uscita europea del Napoli, ed il vincitore del ballottaggio tra Allan e Zielinski. In avanti è lecito pensare che il tridente sarà formato ancora da Josè Callejon a destra, da Lorenzo Insigne, rinfrancato dalla doppietta del Friuli, a sinistra, e da Dries Mertens posizionato da falso nueve.

Per quanto riguarda gli ospiti, il tecnico Rebrov schiererà i suoi con un 4-2-3-1. Avanti all’estremo difensore Rudko, la linea difensiva sarà formata da Morozyuk a destra, Vida e Khacheridi al centro, e Makarenko sulla corsia mancina. In mezzo al campo fiducia a Sydorchuk e Rybalka, mentre sulla trequarti, a sostegno dell’unica puntaMoraes, agiranno Yarmolenko, Garmash, in rete all’andata nella partita decisa dalla doppietta di Arek Milik, e Tsygankov.

A dirigere l’incontro sarà il signor Ovidiu Hategan; ad assistere il fischietto rumeno saranno Octavian Sovre e Sabastian Gheorghe.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 971 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*