Il Napoli pronto alla sfida Champions contro il Salisburgo

Dopo la deludente sconfitta per 2 a 1 subita sul campo della Roma, il Napoli di Carlo Ancelotti si prepara ad accogliere al San Paolo il Salisburgo di Jesse Marsch, nel match valevole per la quarta giornata della fase a gironi di Champions (questa sera ore 21:00, Sky Sport).

Gli azzurri, che in campionato si sono resi fin qui protagonisti di un’annata al di sotto delle aspettative della scorsa estate, si trovano invece al primo posto del proprio raggruppamento, dove fatta eccezione per il pareggio a reti bianche in casa del Genk hanno ottenuto due vittorie esaltanti contro il Liverpool a Fuorigrotta ed in Austria contro il team della Red Bull. Conquistando i tre punti anche stasera, Insigne e compagni si porterebbero a sette punti di distanza proprio dai biancorossi, certificando così il passaggio agli ottavi di finale della competizione.

I ragazzi di Marsch, dal canto loro, stanno dominando la Bundesliga austriaca con un calcio energico ed una fase offensiva capace di portare in dote al Salisburgo una media gol superiore alle tre reti a partita, ma in Coppa, nonostante delle belle prestazioni, dopo la vittoria all’esordio sui belgi sono incappati in due sconfitte ad Anfield (4 a 3 per i Reds) ed in casa contro i partenopei (2 a 3), nel corso delle quali è senza dubbio venuta fuori tutta la qualità del centravanti baby-prodigio Haland, autore di sei gol in tre partite.

Dal punto di vista tattico, il mister emiliano schiererà i suoi con l’ormai classico 4-4-2. Tra i pali ci sarà Alex Meret, per distacco il migliore dei suoi in questi primi mesi stagionali, avanti al quale la linea difensiva sarà formata da Giovanni Di Lorenzo a destra, da Mario Rui a sinistra e da Manolas con Koulibaly al centro. In mezzo al campo, dove sarà indisponibile l’infortunato Allan e forse osserverà un turno di riposo Piotr Zielinski, potrebbe essere il macedone Elmas a far coppia con Fabian. Sulle corsie esterne, poi, ci saranno Callejon e capitan Insigne, mentre in avanti a partire titolari dal primo minuto dovrebbero essere nuovamente Mertens ed Arek Milik.

Per quanto riguarda gli ospiti, l’allenatore made in U.S.A. potrebbe proporre un 4-4-2 speculare a quello di Ancelotti. In porta andrà Carlos; avanti al sudamericano la linea a quattro sarà composta da Kristensen sull’out destro, da Ulmer sulla fascia opposta e dalla coppia centrale Ramalho-Wober. A centrocampo fiducia a Januzovic e Szoboszlai, mentre come ali agiranno Daka a destra ed il giapponese Minamino a sinistra. In attacco, infine, a far coppia con la stella della squadra Haland, già ricercato da mezza Europa, sarà il coreano Hwang.

Oltre al 3 a 2 dell’andata, firmato dalle doppiette di Mertens ed Haland e dalla rete decisiva di Lorenzo Insigne, subentrato nel corso della ripresa, gli altri due precedenti ufficiali tra le due compagini risalgono alla stagione passata, quando negli ottavi di Europa League il Napoli si impose per 3 a 0 al San Palolo prima di perdere in maniera indolore alla Red Bull Arena per 3 a 1 il ritorno.

A dirigere la gara sarà il signor Szymon Marciniak; con il fischietto polacco sono due i precedenti degli azzurri, con un bilancio di un successo, il 2 a 0 sul Nizza nel preliminare di Champions dell’agosto 2017, ed un pareggio, lo 0 a 0 al Maracanà di Belgrado con la Stella Rossa nell’annata scorsa.

 

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 972 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*