Il Napoli pronto alla sfida con il Frosinone di Stellone

L'allenatore del Frosinone Roberto Stellone

Dopo il sFROSINONEuccesso interno per 2-1 ai danni del Torino, il Napoli di mister Sarri si prepara ad affrontare l’ultima giornata del girone di andata contro il Frosinone dell’ex Roberto Stellone (Domenica ore 15:00).
Gli azzurri si giocheranno nella sfida del “Matusa” la possibilità di ottenere il titolo di campione d’inverno, per il quale sono in corsa anche l’Inter capolista, che sarà di scena nel match delle 12:30 contro il Sassuolo, la Fiorentina, che affronterà la Lazio al Franchi sabato pomeriggio, e la Juventus, la quale avrà di fronte la Sampdoria nel posticipo domenicale di Marassi.
Il Frosinone, dal canto suo, ha bisogno di punti in ottica salvezza, dato che al momento gli uomini in maglia gialla occupano la terz’ultima posizione in classifica con 15 punti, ad una sola lunghezza dal Genoa, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi ed 11 sconfitte, con un bilancio di 19 gol fatti e 36 subiti. E’ da sottolineare come i ciociari, reduci dal pareggio per 2-2 sul campo del Sassuolo, abbiano ottenuto 13 dei 15 punti conquistati proprio tra le mura amiche.

Dal punto di vista tattico Stellone, attaccante azzurro dal 1999 al 2003, dovrebbe schierare i suoi con un 4-4-2. Tra i pali ci sarà Leali, avanti al quale la linea a quattro dovrebbe essere composta da Matteo Ciofani a destra, da Crivello a sinistra, e dalla coppia centrale formata da Diakite ed Ajeti, con il difensore albanese in gol contro il Sassuolo favorito a partire dall’inizio rispetto a Blanchard. In mezzo al campo le due maglie da titolari dovrebbero andare a Chibsah e Sammarco, con Paganini (le cui quotazioni sono in rialzo rispetto a quelle di Tonev) e Soddimo a fungere da esterni. In attacco fiducia alla coppia titolare formata da Daniel Ciofani e Dionisi, fondamentali nella scorsa stagione per la promozione in Serie A.
Per quanto riguarda il Napoli Sarri dovrebbe affidarsi ancora una volta agli undici “titolarissimi”. Avanti a Pepe Reina la linea difensiva sarà dunque formata da Hysaj a destra, da Ghoulam a sinistra, e da Raul Albiol e Koulibaly al centro. A centrocampo oltre a Jorginho, rientrante dopo il turno di squalifica scontato nel match contro il Torino, tornerà nell’undici titolare anche Allan, sostituito da David Lopez nel match di mercoledì. Affianco a loro agirà capitan Hamsik, autore di due reti negli ultimi due incontri di campionato. In avanti il tridente sarà composto ancora una volta da Callejon sulla corsia destra, da Lorenzo Insigne sulla sinistra, e dal Pipita Higuain in posizione di prima punta.

Sono soltanto due i precedenti nel capoluogo laziale tra le due compagini. Nella stagione 2005/06, campionato di Serie C1/Girone B, i partenopei si imposero per 3-1, con reti di Bogliacino (2) ed Inacio Pià, mentre l’anno seguente in Serie B gli azzurri ottennero al Matusa un successo importantissimo nella corsa alla promozione, ribaltando il vantaggio casalingo di Castillo grazie al Pampa Sosa e ad un eurogol di Ivano Trotta a pochi minuti dalla fine. Proprio contro il Frosinone, inoltre, si è vista per l’ultima volta la maglia numero 10 scendere in campo al San Paolo; il 30 aprile 2006 Roberto Sosa indossa la “diez” nell’ultima sfida casalinga del campionato di Serie C1 contro i ciociari, segna uno splendido gol con un pallonetto da fuori area, e poi scoppia in lacrime mostrando la famosa maglia con la scritta “Chi ama non dimentica” e la faccia di Maradona stilizzata.

A dirigere l’incontro sarà il signor Paolo Tagliavento di Terni; con il fischietto umbro sono 18 i precedenti del Napoli, con un bilancio di 8 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 933 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*