Il Napoli pronto alla sfida con la S.P.A.L.

 

spalnapolifotoDopo la sconfitta per 3 a 1 subita in Europa League per mano del Lipsia, il Napoli di Maurizio Sarri, dimostrato una volta di più come l’obiettivo primario di questa stagione sia il campionato, si prepara a riconcentrarsi sul torneo nazionale in vista dell’incontro casalingo contro la S.P.A.L. di mister Semplici, valevole per la venticinquesima giornata di Serie A (Stadio San Paolo, domenica ore 15:00).

I partenopei, abbandonata a meno di clamorose sorprese la campagna europea di quest’annata, sono chiamati a non lasciarsi distrarre dal non felice momento vissuto dagli avversari, ed a conquistare i tre punti in modo da confermare anche per questa settimana il primato in graduatoria, che anzi potrebbe vedersi aumentare in caso di passo falso della Juve nell’ostico Derby della Mole, in programma domenica alle 12:30 in casa del Toro. Hamsik e compagni al momento sono forti della prima posizione in classifica con 63 punti guadagnati, frutto di ben 20 successi, 3 pareggi ed una sola sconfitta, e con uno score di 54 reti messe a segno e solamente 15 subite.

I ferraresi, dal canto loro, occupano ad oggi la terz’ultima piazza della massima serie, che se non migliorata alla fine della stagione condannerebbe i biancazzurri alla retrocessione in cadetteria dopo solo un’annata in Serie A. I ragazzi di Semplici, che secondo voci sempre più insistenti vede la propria panchina a rischio, sono reduci dal brutto 4 a 0 subito in casa dal Milan, e al momento distano quattro punti dal Crotone quart’ultimo. Il ruolino di marcia dela S.P.A.L. finora è di 3 vittorie, 8 pareggi e 13 sconfitte (17 punti all’attivo), e 23 gol segnati a fronte di ben 46 subiti.

sarri_napoli_braccia_lapresse_2017_thumb660x453Dal punto di vista tattico Sarri disporrà i suoi con il classico 4-3-3, ormai marchio di fabbrica napoletano. Avanti a Pepe Reina la linea a quattro sarà così composta da Elseid Hysaj a destra, da Mario Rui sull’out opposto, e dalla coppia con il rientrante Raul Albiol e Koulibaly al centro. In mediana, dove nel match europeo di giovedì Rog e Diawara hanno tutt’altro che brillato, rientreranno al fianco di capitan Hamsik sia Allan che Jorginho, mentre in avanti spazio al solito tridente leggero, con Callejon sulla fascia destra, Insigne sulla corsia sinistra e Dries Mertens che, scontata la squalifica in Europa League, torna al centro dell’attacco azzurro.

Per quanto riguarda gli ospiti, Semplici dovrebbe proporre un conservativo 3-5-1-1. Tra i pali ci sarà Meret, giovane scuola Udinese a lungo inseguito dal Napoli nel corso del calciomercato estivo, avanti al quale la linea a tre sarà formata da Salamon, dall’esperto ex Udinese Felipe e da Vicari. Sulle corsie laterali agiranno a destra Lazzari, uno dei migliori elementi di questa stagione spallina, ed a sinistra il vincitore del ballottaggio tra Costa e Dramè, con l’ex atalantino lievemente in svantaggio rispetto al compagno. In mezzo al campo l’unico dubbio pare essere quello tra Viviani ed il napoletano Schiattarella, entrambi in gol nel match di andata; le altre due maglie da titolare saranno invece assegnate ad Everton Luiz, giunto a gennaio in Emilia, e ad Alberto Grassi, vecchia conoscenza dei tifosi partenopei. In avanti, infine, a supportare l’azione di capitan Antenucci ci sarà l’altro neo-acquisto Kurtic.

Il match d’andata disputato al “Paolo Mazza” di Ferrara si chiuse con il punteggio finale di 3 a 2 per il Napoli, che dopo un’altalena di emozioni firmata da Schiattarella ed Insigne nella prima frazione e da Callejon e Viviani nella ripresa, riuscì ad avere la meglio degli avversari grazie ad una magnifica discesa vincente di Faouzi Ghoulam, culminata con un rasoterra di destro imprendibile per il portiere Gomis. Prima di quest’anno, gli ultimi precedenti tra le due compagini risalivano all’annata 2004/05, quando nel corso del campionato di Serie C1 Girone B gli azzurri pareggiarono a Ferrara per 0 a 0 contro la squadra allora allenata da Max Allegri, mentre a Fuorigrotta i campani si imposero per 1 a 0 grazie alla rete del Pampa Sosa.

A dirigere la sfida sarà il signor Claudio Gavillucci di Latina; è uno solo il precedente vantato dal fischietto laziale con il Napoli, il successo per 3 a 1 degli azzurri sul Pescara nel gennaio 2017.

Bruno Marchionibus

 

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 969 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*