Il Napoli pronto alla sfida con l’Inter di Mancini

INTERDopo il successo interno con il Sassuolo ottenuto sabato sera, il Napoli di Maurizio Sarri si prepara a scendere in campo al San Paolo contro l’Inter di Mancini, nella gara ad eliminazione diretta valevole per i quarti di finale di Coppa Italia (Martedì, diretta su Rai1 con collegamento dalle 20:30).
Sia azzurri che nerazzurri sono entrati in scena nel tabellone della Coppa Nazionale agli ottavi; i partenopei si sono imposti per 3-0 contro l’Hellas Verona, mentre Icardi e compagni hanno superato con il medesimo punteggio il Cagliari. La sfida, a differenza di quella di campionato giocata a Fuorigrotta lo scorso 30 novembre, arriva in un momento della stagione in cui le due compagini stanno vivendo momenti opposti; se il Napoli è reduce da quattro vittorie consecutive in campionato, infatti, l’Inter nelle ultime quattro giornate ha guadagnato solo quattro punti, uscendo sconfitta dalle sfide casalinghe con Lazio e Sassuolo. Per gli uomini di Mancini, dunque, il match di martedì è una ghiotta occasione per interrompere questa mini-crisi e conquistare un risultato di prestigio contro un avversario che, dal canto suo, ha tutte le intenzioni di andare avanti in Coppa per continuare a giocarsi la propria stagione su tre fronti. Chi passa il turno sfiderà la vincente dell’incontro tra Lazio e Juventus (Mercoledi ore 20:45) in una semifinale la cui andata è prevista la settimana prossima, mentre il ritorno ad inizio marzo.
felipe-melo-inter-verona-serie-a-09232015_1an92qnn7mcw1dp1fz420hqhfDal punto di vista tattico è probabile che entrambi gli allenatori operino qualche cambio rispetto agli undici che sabato sono scesi in campo contro Atalanta e Sassuolo. Mancini dovrebbe proporre un 4-3-3; tra i pali Carrizo potrebbe sostituire Handanovic, assoluto protagonista di questa prima parte di stagione, mentre la linea difensiva potrebbe vedere rientrare Santon e Nagatomo sugli esterni, e Juan Jesus al centro al fianco di Miranda. In mezzo al campo dovrebbero trovare spazio Felipe Melo, Kongdobia e Brozovic; in attacco c’è la possibilità che il tecnico nerazzurro rinunci a Jovetic e Ljajc, lanciando Perisic e Palacio a supporto di Mauro Icardi, protagonista fin qui di un’annata altalenante.
Per quanto riguarda il Napoli, Sarri si affiderà al classico 4-3-3, in cui dovrebbe variare qualche interprete rispetto ai titolarissimi che tanto bene hanno fatto fin qui in campionato. In porta ci sarà da vedere se sarà schierato Pepe Reina anche in Coppa o l’estremo difesnore spagnolo concederà 90 minuti da titolare a Gabriel. La linea difensiva, invece, dovrebbe vedere il rientro dal primo minuto di Koulibaly a far coppia con uno tra Albiol e Chiriches, mentre sulle corsie laterali Maggio e Strinic potrebbero far rifiatare Hysaj e Ghoulam. In mezzo al campo possibile che Sarri conceda un’altra chance in cabina di regia a Mirko Valdifiori, affiancato da due tra David Lopez, Allan ed Hamsik. In attacco il match infrasettimanale potrebbe essere una buona occasione per regalare una maglia da titolare a Manolo Gabbiadini, anche se appare difficile che il tecnico toscano possa rinunciare ad un Gonzalo Higuain in forma smagliante; sulle fasce Mertens dovrebbe dare il cambio a Callejon o Insigne.
logo-coppa-italia-tim-cupNegli ultimi anni la sfida tra Napoli ed Inter è diventata una “classica” in Coppa Italia. Nel 2011, 2012 e 2015 infatti il San Paolo è stato teatro dei quarti di finale tra azzurri e meneghini; nel primo caso ad imporsi furono gli ospiti dopo i calci di rigore, l’anno seguente Cavani e compagni ottennero la rivincita grazie proprio ad una doppietta del Matador, mentre l’anno scorso fu Higuain a decidere l’incontro con un gol allo scadere. Da ricordare anche la semifinale del 1997; dopo l’1-1 guadagnato nell’andata a San Siro, il Napoli di Gigi Simoni conquistò lo stesso risultato anche a Fuorigrotta grazie ad una rete di Beto, imponendosi poi ai penalties con l’ultimo rigore messo a segno da Boghossian.
A dirigere il match sarà il signor Paolo Valeri di Roma, coadiuvato da Giallatini e Passeri con Di Bello quarto uomo.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*