Il Napoli pronto alla sfida contro il Sassuolo

Dopo la sosta di campionato per far spazio agli incontri amichevoli delle Nazionali, il Napoli di Maurizio Sarri si prepara a tornare in campo al Mapei Stadium, casa del Sassuolo, per affrontare i neroverdi di mister Iachini, nell’incontro valido per la trentesima giornata di campionato (sabato, ore 18:00).

I partenopei, rientrati sorprendentemente a pieno titolo nella corsa Scudetto dopo il clamoroso pareggio della Juve con la S.P.A.L. di due settimane fa, dovranno ottenere a tutti i costi conquistare i tre punti in Emilia per sorpassare almeno momentaneamente i rivali in testa alla classifica, mettendogli ulteriore pressione in vista del posticipo dello Stadium contro il Milan di Gattuso. Il Napoli, che al momento occupa la seconda piazza della graduatoria con 73 punti, frutto di 23 vittorie, 4 pareggi e 2 sole sconfitte (63 gol messi a segno, 19 subiti).

I padroni di casa, dal canto loro, dopo un brutto avvio di stagione con Christian Bucchi in panchina, con l’avvento del più esperto Iachini si sono quantomeno tirati fuori dalle ultime tre posizioni della massima serie, stabilendosi attualmente alla quindicesima posizione; il bottino della squadra del patron Squinzi è di 27 punti, con uno score di 7 successi, 6 pareggi e 15 sconfitte, e 18 reti segnate e 48 subite.

Dal punto di vista tattico, il tecnico toscano schiererà i suoi con il classico 4-3-3. Avanti a Pepe Reina la linea a quattro dovrebbe essere formata da Elseid Hysaj, in relazione al quale il timore per le condizioni del ginocchio dopo lo spavento subito nel match tra Albania e Norvegia sembrano rientrate, a destra, da Mario Rui a sinistra, e da Raul Albiol, match winner contro il Genoa,e Koulibaly al centro. In mediana non dovrebbe partire dal primo minuto Marek Hamsik, ancora alle prese con il recupero dal guaio al flessore accusato nell’ultima giornata; al posto del capitano è pronto Piotr Zielinski, autore di un gran gol con la Nazionale polacca, ad affiancare Jorginho ed Allan. In avanti, infine, spazio al solito tridente leggero con Callejon a destra, Lorenzo Insigne, la cui firma ha sigillato il pareggio dell’Italia a Wembley, a sinistra e Dries Mertens falso nueve centrale.

Per quanto riguarda il Sassuolo, Iachini disporrà i suoi ragazzi con un 4-3-3 speculare a quello azzurro. Tra i pali ci sarà Consigli, avanti al quale la linea difensiva sarà composta da Lirola sulla corsia destra, da Peluso sulla fascia opposta e da Acerbi e Goldaniga al centro. In mezzo al campo il ballottaggio è quello tra Missiroli, leggermente favorito, e Stefano Sensi, centrocampista scuola Juve match winner ad Udine quindici giorni fa; le altre due maglie da titolari andranno a capitan Magnanelli in cabina di regia ed a Duncan. In attacco, per concludere, tridente con Domenico Berardi a destra, Matteo Politano, ad un passo dal vestire la casacca napoletana a gennaio, a sinistra, e Babacar prima punta centrale.

Dalla prima partecipazione del Sassuolo al massimo campionato nel 2013/14 sono state quattro le sfide tra le due compagini disputate in terra emiliana, con un bilancio di due vittorie ospiti, entrambe ottenute con Benitez in panchina (2 a 0 al primo anno dello spagnolo ed 1 a 0 al secondo), un successo casalingo, il 2 a 1 alla prima uscita assoluta del Napoli di Sarri in Serie A nell’agosto 2015, ed un pareggio, il 2 a 2 dello scorso aprile che costò ai partenopei due punti decisivi nella testa a testa per la Champions con la Roma.

A dirigere la gara sarà il signor Michael Fabbri di Ravenna; sono due i precedenti degli azzurri con il fischietto romagnolo, entrambi disputati nel corso di questa annata, e cioè Hellas Verona-Napoli 1 a 3 e Napoli-Fiorentina 0 a 0.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 933 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*