Il Napoli pronto alla sfida interna con la S.P.A.L. di Semplici

Dopo la vittoria ottenuta nei minuti di recupero sul campo del Cagliari (0 a 1 firmato Milik), il Napoli di Carlo Ancelotti si prepara ad affrontare il penultimo incontro casalingo del 2018 contro la S.P.A.L. di mister Leonardo Semplici, nella sfida valida per la diciassettesima giornata di Serie A (oggi Stadio San Paolo, ore 15:00, Sky Sport).

Gli azzurri, secondi in classifica con 8 punti di ritardo rispetto alla Juve capolista ma con ben 6 di vantaggio sull’Inter, prossima avversaria dei partenopei nel match di Santo Stefano, punteranno a conquistare i tre punti contro gli emiliani sia per dare seguito alle tre vittorie consecutive agguantate nel mese di dicembre, sia per presentarsi nel migliore dei modi allo scontro diretto di San Siro del 26.

Gli spallini, dal canto loro, dopo la pregevole salvezza guadagnata nella scorsa annata, anche in questa stagione stanno riuscendo a mantenersi stabilmente al di sopra della zona retrocessione, complici anche alcuni risultati importanti come la vittoria all’Olimpico contro la Roma. Al momento, i biancoazzurri stazionano al quindicesimo posto della graduatoria con 16 punti all’attivo, frutto di 4 successi, 4 pareggi ed 8 sconfitte, ed uno score di 14 reti messe a segno e 24 subite.

Dal punto di vista tattico, Ancelotti disporrà i suoi con l’ormai classico 4-4-2, che vedrà tra i pali l’ex di giornata Meret, fresco di esordio in azzurro contro il Frosinone; avanti al giovane portiere friulano la linea a quattro dovrebbe essere composta da Hysaj più che da Malcuit a destra, da Faouzi Ghoulam, ormai tornato padrone della corsia mancina, a sinistra, e da Koulibaly con Albiol al centro. In mezzo al campo, dove dovrebbe essere uno tra Diawara e Rog a sostituire il brasiliano Allan, fermo ai box per un fastidio alla schiena, rientrerà capitan Marek Hamsik, al ritorno in campo dopo il turn over di Cagliari, così come dovrebbe tornare tra i titolari, sulla fascia destra, Josè Callejon, mentre sull’out opposto Fabian Ruiz sembra essere favorito rispetto al polacco Zielinski per ottenere una maglia da titolare. In avanti, infine, possibile turno di riposo per Lorenzo Insigne, con Milik e Mertens che formerebbero in questo caso la coppia offensiva partenopea di giornata.

Per quanto riguarda la S.P.A.L., il tecnico toscano dovrebbe invece puntare sul suo tradizionale 3-5-2. In porta ci sarà Gomis, avanti al quale la linea a tre sarà formata da Thiago Cionek, da Vicari e dall’esperto ex Udinese e Fiorentina Felipe. Sulle corsie laterali, che nel corso di questo torneo come dello scorso costituiscono l’arma in più della squadra di Ferrara, agiranno Manuel Lazzari a destra, accostato a più riprese proprio al Napoli grazie al suo rendimento sempre ampiamente sopra la sufficienza, e Costa a sinistra, il quale dovrebbe essere preferito all’algerino Fares per la sua maggiore propensione difensiva. In mezzo, dove non sarà disponibile Missiroli, assieme a Kurtic, uno dei migliori dell’ultimo periodo, ed a Pasquale Schiattarella, napoletano che l’anno scorso andò in gol proprio contro il Napoli, sarà Valoti a partire dal primo minuto. In attacco, per concludere, il favorito ad affiancare Andrea Petagna, che in questi mesi alla S.P.A.L. sta finalmente riuscendo a trovare la via della rete con maggiore continuità rispetto a quanto visto nei due anni di Bergamo, è Sergio Floccari; occhio però alla possibilità che Semplici rilanci dall’inizio Alberto Paloschi.

Nella scorsa stagione il Napoli di Sarri riuscì ad imporsi sui ferraresi tanto nel girone d’andata che in quello di ritorno, ma in entrambi i casi Hamsik e compagni conquistarono i tre punti al termine di match estremamente combattute ed equilibrate. A settembre, al “Paolo Mazza”, la squadra di casa pirma andò in vantaggio con Schiattarella e poi con una magistrale punizione di Viviani, causata da un fallo ingenuo di Rog, pareggiò le reti ospiti di Insigne e Callejon, capitolando soltanto nel finale ad una prodezza di Ghoulam, che dopo uno slalom speciale tra le maglie della difesa avversaria lasciò partire un destro rasoterra dal limite che non lasciò scampo a Gomis. A febbraio, parimenti, i campani pur avendo trovato nei primi minuti il gol del vantaggio con Allan, non riuscirono ad andare oltre l’1 a 0, rischiando anzi in più d’un occasione di subire il pareggio spallino.

A dirigere la gara sarà il signor Federico La Penna di Roma; il fischietto capitolino non ha mai arbitrato i partenopei, mentre è al terzo incrocio con la S.P.A.L., dopo le sconfitte a Marassi con la Samp ed a Torino con la Juventus.

 

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 967 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*