Il Napoli pronto alla trasferta di Cagliari

Dopo l’eliminazionStemma_CAGLIARIe in Europa League subita giovedì sera sul campo del Lipsia, nonostante il successo per 2 a 0 conquistato in terra tedesca, il Napoli di Maurizio Sarri è pronto a riconcentrarsi sul campionato, dove nell’incontro valevole per il ventiseiesimo turno affronterà in trasferta il Cagliari di Diego Lopez (lunedì, ore 20:45).

Gli azzurri, impegnati ormai da settimane in un serrato testa a testa con la Juventus che probabilmente durerà fino al termine della stagione, avranno il compito di ottenere i tre punti su un campo sicuramente non semplice, sia perchè i rossoblù nel corso di questa annata hanno dimostrato di essere squadra ostica in special modo tra le mura amiche, sia per la rivalità che divide i tifosi sardi da quelli partenopei, con i calciatori cagliaritani che hanno dimostrato negli ultimi anni di vivere la partita contro la squadra napoletana come fosse una vera e propria finale.

I padroni di casa, dal canto loro, avranno l’obbligo di provare a fare risultato, visto che con le vittorie di S.P.A.L. ed Hellas Verona la zona calda si è pericolosamente avvicinata ai 25 punti dei ragazzi di Lopez, frutto di 7 vittorie, 4 pareggi e 14 sconfitte, con un bilancio di 23 reti messe a segno e 36 subite.

Dal punto di vista tattico, il tecnico toscano, dopo il turn over operato in Coppa, tornerà a schierare nel suo 4-3-3 gli interpreti migliori. Avanti a Pepe Reina la linea a quattro sarà così composta da Hysaj a destra, da Mario Rui sulla corsia opposta, e da Raul Albiol e Kalidou Koulibaly al centro. In mezzo al campo spazio nuovamente a Jorginho in cabina di regia, affiancato da Allan e capitan Hamsik sulle mezzali. In avanti, infine, fiducia al solito tridente leggero, con Callejon sulla fascia destra, Lorenzo Insigne su quella sinistra, e Dries Mertens falso nueve centrale.

Per quanto riguarda il Cagliari, mister Lopez disporrà i suoi uomini con un più accorto 3-5-2. Tra i pali ci sarà Alessio Cragno, avanti al quale la linea difensiva sarà formata dal vincitore del ballottaggio tra Romagna ed Andreolli, da Ceppitelli e da Castan. Sulle corsie esterne agiranno Faragò, una delle rivelazioni di questa annata cagliaritana, a destra, e l’ex Juventus Padoin a sinistra, mentre in mediana le maglie da titolari andranno a Ionita, Barella ed a uno tra Joao Pedro e Lykogiannis. In attacco, per concludere, Sau pare favorito sul coreano Han per far coppia con l’ex di giornata Leonardo Pavoletti.

Dal ritorno in Serie A degli azzurri nel 2007 sono stati nove i precedenti tra partenopei ed isolani disputati in Sardegna, con uno score di 2 successi casalinghi (risultato che manca dall’aprile 2009), 3 pareggi, di cui il più spettacolare è sicuramente il 3 a 3 del dicembre 2009, quando i rossoblù rimontarono le reti di Lavezzi e Pazienza, portandosi addirittura in vantaggio prima di subire il pareggio all’ultimo secondo ad opera di Mariano Bogliacino, e quattro vittorie ospiti, ultima delle quali il rotondo 5 a 0 conquistato dai campani nella scorsa stagione grazie alla tripletta di Mertens ed alle reti di Hamsik e Zielinski.

A dirigere la gara sarà il signor Piero Giacomelli della sezione AIA di Trieste; il fischietto friulano ha arbitrato il Napoli per 11 volte, contando all’attivo 7 vittorie partenopee, 2 pareggi e 2 sconfitte.

Bruno Marchionibus

 

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*