Il Napoli sfiderà l’Inter per ritrovare il successo al San Paolo

Il gran goal di Higuain dello scorso anno che aprì le segnature
Il gran goal di Higuain dello scorso anno che aprì le segnature

Il 30 novembre dello scorso anno il Napoli mise a sedere al San Paolo l’Inter di Mancini conquistando il primo posto in solitaria mantenuto fino al 14 febbraio. La doppietta di Higuaìn entusiasmò una piazza che per diversi mesi ha seriamente creduto di poter terminare il campionato in vetta alla classifica. Anche i nerazzurri in quel periodo davano l’impressione di poter raggiungere la zona Champions, cosa che poi non è stata per il rendimento troppo altalenante e la poca chiarezza di idee di un tecnico che ha vinto diversi campionati con squadre di gran lunga superiori alle altre concorrenti e senza identificati rivali.

Domani non saranno più prima e seconda in classifica a sfidarsi, ma settima e ottava, con il Napoli che ha comunque quattro lunghezze di vantaggio sull’Inter. Entrambe avranno bisogno dei tre punti per continuare a coltivare il sogno di poter terminare il campionato ai vertici della classifica, anche perché, in caso di sconfitta, una rimonta sarebbe senza dubbio di difficile realizzazione. Il pareggio manterrebbe aperto il discorso per tutte e due le compagini, anche se il gap sarebbe troppo elevato da colmare nonostante i poderosi investimenti in campagna acquisti sia da parte di De Laurentiis che di Suning.

Dal match contro il Sassuolo è venuta fuori oramai una certezza inequivocabile: l’infortunio di Milik e l’assenza di una punta centrale hanno reso evanescente il gioco spumeggiante degli azzurri, tanto inneggiato e venerato nella passata stagione. Paradossalmente a far sprofondare sempre più in classifica la squadra di Sarri quest’anno è proprio quest’ostinazione nel voler macinare una manovra che alla fine non porta neanche alla conclusione verso la porta avversaria. Contro i nerazzurri, tra l’altro, il Napoli dovrà far a meno di Mertens per squalifica, stoltamente schierato dal tecnico di Figline Valdarno nello scorso match, per cui sarà Manolo Gabbiadini a guidare gli azzurri verso la via del goal, smarrita oramai da tanto, troppo tempo. Quasi certamente saranno schierati in difesa Albiol e Ghoulam, lasciati a riposo nella sfida di lunedì, mentre a centrocampo il dubbio Jorginho-Diawara sarà sciolto dall’allenatore nella seduta di domani.

La rete di Galante che portò in vantaggio i nerazzurri al San Paolo il 18 ottobre 1997
La rete di Galante che portò in vantaggio i nerazzurri al San Paolo il 18 ottobre 1997

Nelle fila dell’Inter il 4-2-3-1 dovrebbe essere il modulo scelto dal neotecnico Pioli che è riuscito a riportare la sua squadra alla vittoria contro la Fiorentina a San Siro. In difesa potrebbe essere schierato Ranocchia, mentre a centrocampo tornerà Joao Mario al posto di un ottimo Banega, con Brozovic dietro ad Icardi. Per il resto saranno tutti confermati, tranne nel caso di novità inaspettate. Se non ci fosse stata la disfatta in Israele di giovedì scorso, quest’inizio di Pioli sulla panchina nerazzurra sarebbe stato senza dubbio celebrato in altra maniera.

Il Napoli non vince in casa dal 26 ottobre contro l’Empoli, mentre l’Inter in trasferta non torna con i tre punti a Milano dal 21 settembre, quando proprio contro i toscani arrivò un successo importante per gli uomini di De Boer. L’ultimo successo, in campionato, dell’Inter al San Paolo risale all’ottobre 1997 quando Galante e Turrini sconfissero gli azzurri che videro ben quattro allenatori sedersi in panca in quella stagione, terminata con la retrocessione in B. In Coppa Italia lo scorso anno il Napoli fu sconfitto agli ottavi di finale dalla squadra di Mancini insultato a fine partita da Sarri in modo sbagliato ma eccessivamente criticato dalla stampa nei giorni che seguirono.

Sarà di certo una sfida che chiarirà un aspetto importante della situazione attuale: il Napoli riprenderà l’inseguimento alle prime della classe, oppure sprofonderà a favore della ripresa e della rincorsa alla Champions dell’Inter di Pioli?

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 985 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*